Mercato chiuso per l’Igor Novara. Patron Leonardi: “Piccinini? Non sa se smettere o continuare. Non possiamo aspettare”

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC
Foto Facebook Igor Gorgonzola Novara

Di Redazione

Praticamente chiuso il mercato della formazione campione d’Europa dell’Igor Volley a cui manca un unico tassello, il secondo libero da affiancare all’esperta Sansonna. Come riportato oggi su “La Stampa Biella“, però c’è ancora il “nodo” Piccinini da sciogliere.

Mercato chiuso alla Igor Novara con l’ultimo ingaggio, messo a segno sabato, di Iza Mlakar, stella della nazionale slovena che andrà a rinforzare l’attacco di coach Massimo Barbolini. Ora si lavorerà per trovare un’alternativa a Stefania Sansonna (Napodano in pole) nel ruolo di libero e ufficializzare la polacca Gorecka.

Fabio Leonardi, patron della Igor volley e membro del comitato tecnico composto anche da suor Giovanna, Enrico Marchioni, Eraldo Peccetti, si dice «soddisfatto della squadra che sta prendendo forma, e vorrei sottolineare che non solo non abbiamo diminuito il budget rispetto all’anno scorso ma l’abbiamo addirittura aumentato del 20%. Abbiamo preso Vasileva che è la giocatrice più pagata dell’ultimo campionato di A1, Brakocevic, uno dei 5 opposti più forti al mondo, confermato due super centrali come Chirichella e Veljkovic, ingaggiato Arrighetti voluta fermamente da Barbolini, sabato la promettente slovena Mlakar e arriverà anche la polacca Gorecka. Senza dimenticare Hancock, palleggiatrice della nazionale americana e Di Iulio che con il Vakifbank in Champions era stata quella che ci aveva fatto più soffrire. Insomma, tutto secondo copione, e direi che i nostri tifosi si divertiranno anche nella prossima stagione».

Prossima stagione che vedrà la Igor combattere su cinque fronti: serie A1, Coppa Italia, Supercoppa, Champions e Mondiale per club. Quindi servirà una panchina lunga con tante alternative per coach Barbolini: «Esatto, e noi ci siamo mossi in questa direzione – commenta Leonardi -. E proprio il Mondiale per club di dicembre diventa un nostro obiettivo primario. Sarà una stagione lunga e snervante ma siamo fiduciosi, la squadra che sta nascendo sarà altamente competitiva e poi lo stesso Barbolini con il suo staff sono una garanzia».

Leonardi taglia corto poi su Paola Egonu: «Ha scelto lei di andare via, la ragazza voleva cambiare aria ed è stata accontentata, basta, non ne parliamo più. Piccinini? Ci ha comunicato che sta pensando cosa fare, se smettere o continuare, ma noi non possiamo aspettare troppo».

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC