Vibo conferma Mengozzi e Vitelli

LEAD – Suzuki – Liberini
Foto: Sgrò

Di Redazione

La società giallorossa annuncia la conferma di due protagonisti dell’ultima stagione Callipo: restano Mengozzi e Vitelli.

Dopo aver annunciato l’arrivo in giallorosso del “posto quattro” americano Tj De Falco, uno dei profili più promettenti della pallavolo mondiale, la Callipo sposta l’attenzione sul fronte delle conferme per aggiungere altri elementi all’organico con cui affrontare il prossimo campionato d i Superlega.

Le prime scelte sono state fatte.

Come riportato da La Gazzetta del Sud rimarranno a Vibo Valentia i due centrali italiani dello scorso campionato, vale a dire Mengozzi e Vitelli.

Entrambi sono sotto contratto e la società ha scelto di tenerli alla luce del loro apprezzato rendimento.

I due giocatori sono destinati ad avere un peso importante nello scacchiere giallorosso affidato al tecnico argentino Juan Manuel Cichello al quale si chiede di migliorare i risultati della precedente stagione della squadra vibonese.

Conta di giocare con più continuità Luca Presta, centrale di Belvedere, che lo scorso anno ha trovato poco spazio. Un’ ambizione legittima per un giocatore giovane.

Il livello di difficoltà della Superlega cresce e la società giallorossa non vuole farsi trovare impreparata. In altre parole, non si vuole arrivare al traguardo della salvezza con l’acqua alla gola come è accaduto nella stagione che la squadra si è appena lasciata alle spalle.

Per questo motivo il direttore sportivo Ninni De Nicolo sta lavorando con grande attenzione allo scopo di chiudere al più presto le trattative su cui si è deciso di puntare per allestire una squadra competitiva.

Nel frattempo cresce l’attesa dei tifosi vibonesi, che vogliono sapere dove la squadra del cuore giocherà la prossima stagione.

La società è concentrata sulle scadenze che scandiranno il cammino verso il prossimo campionato.

Entro il 3 luglio con la richiesta di iscrizione al torneo la dirigenza giallorossa dovrà presentare la da cumentazione che indichi un campo di gioco per le gare interne che possieda tutte le caratteristiche va lute dalla federazione.

Il “PalaValentia” sarebbe inadeguato poiché può accogliere sino a 2.500 spettatori. Le nuove norme, invece, prevedono una struttura di almeno 3.000.

Per questo motivo sarà indicato un campo alternativo, che potrebbe essere Reggio Calabria, ma ciò non significa che la Callipo sia rassegnata a giocare lontano da casa le gare interne.

L’indicazione del palazzetto di Reggio come campo alternativo al “PalaValentia” servirà per non far perdere il diritto della Callipo ad iscriversi alla Superlega, in attesa che qualcosa si sblocchi per il “PalaValentia” o per il “Palamaiata“.

Il presidente della Provincia Salvata re Solano ha preso l’impegno di trovare una soluzione al problema per evitare che Vibo perda la Callipo e nello stesso tempo la società giallorossa sia costretta a sobbarcarsi i costi di tante trasferte in più.

Sandlovers_LEADERBOARD