L’Itas Trentino chiude con un buon terzo posto il campionato italiano Under18

Spalding_Leaderboard

Di Redazione

L’ultima giornata di gare a Chianciano Terme, dove per tutta la settimana si sono svolte le Finali Nazionali Under 18, ha riservato la medaglia di bronzo all’Itas Trentino. La squadra allenata da Francesco Conci questa mattina ha prontamente riscattato la battuta d’arresto patita nella semifinale di sabato sera contro Civitanova, assicurandosi il terzo posto assoluto grazie al perentorio successo per 3-0 su Padova nella partita che assegnava l’ultimo posto sul podio.

L’affermazione, mai in discussione grazie ad un approccio molto determinato da parte dei gialloblù in ogni singolo set, consente a Trentino Volley di eguagliare il secondo miglior risultato di sempre in una categoria in cui lo scudetto era arrivato già nella stagione 2005/06 (il primo assoluto della storia societaria) ed il terzo posto era stato conquistato anche in quella 2011/12, quando in rosa c’erano giocatori come Giannelli, Mazzone e De Angelis. L’Itas Trentino Under 18 conclude la propria esperienza in Toscana con un bilancio di otto vittorie in nove gare disputate fra martedì e domenica, con ventisei set vinti ed appena sei persi.

“Alla vigilia della partenza per Chianciano avremmo messo la firma per ottenere un piazzamento di tale prestigio – ha spiegato l’allenatore Francesco Conci – ;chiudiamo quindi col sorriso un’esperienza molto importante, anche se ci resta addosso un pizzico di rammarico per il modo in cui abbiamo ceduto la semifinale di sabato con Civitanova. Durante tutta la settimana abbiamo sbagliato solo metà di una delle nove partite giocate e l’abbiamo pagato a caro prezzo. Tutto ciò non toglie comunque quanto di buono abbiamo fatto, superando giorno dopo giorno avversari sempre di maggior valore, come Verona, Castellana Grotte, Bergamo e, per ultima, Padova. Anche questa mattina la squadra è stata brava a reagire e a trovare le forze fisiche e mentali per ottenere un piazzamento sul podio”.

Con il terzo posto italiano nella categoria Under 18 va quindi definitivamente in archivio la stagione 2018/19 di Trentino Volley, la diciannovesima assoluta; un’annata significativa non solo per la costante competitività dimostrata dalla prima squadra (vincitrice del Mondiale per Club e CEV Camp), ma anche per quella offerta dall’intero settore giovanile, sul podio in tre delle quattro Finali Nazionali a cui ha preso parte. La vittoria della Boy League 2019 (Campionato Under 14 di Lega), ottenuta ai primi di aprile, rappresenta il risultato di maggior prestigio per un vivaio che ogni anno conferma attività all’insegna della qualità e della scrupolosa organizzazione. Ora tutta l’attenzione si sposta sull’imminente avvio della dodicesima edizione del Trentino Volley BIG Camp; l’holiday camp organizzato sul Monte Bondone di Trento per tutti i ragazzi e le ragazze che hanno un’età compresa fra i 10 e i 17 anni prenderà il via il 30 giugno per concludersi il 10 agosto. 

Itas Trentino-Kioene Padova 3-0
(25-16, 25-17, 25-20)
ITAS TRENTINO: Mussari 8, Michieletto 6, Coser 7, Bonatesta 15, Leoni 6, Ferrarese 5, Michelini. N.e. Franceschini, Dell’Osso, Spagnuolo, Marino e Mentasti. All. Francesco Conci.
KIOENE PADOVA: Beggiato 5, Ferrato 4, Gottardo 2, Zanatta 4, Guzzo 5, Rossi P. 1, Rossi C. (L); Sorgato, Meoni 5, Mainardis, Sella (L), Scarin, Artuso. All. Giorgio Sabbadin.
ARBITRI: Faya e Airoldi. 
DURATA SET: 22’, 25’, 24’; tot. 1h e 11’.
NOTE: Itas Trentino: 5 muri, 10 ace, 13 errori in battuta, 11 errori azione, 41% in attacco, 59% (32%) in ricezione. Kioene Padova: 2 muri, 4 ace, 13 errori in battuta, 10 errori azione, 25% in attacco, 40% (22%) in ricezione.

La rosa dell’Itas Trentino terza classificata alle Finali Nazionali Under 18: Niccolò Depalma, Francesco Michelini e Antonio Mussari (palleggiatori); Stefano Bonatesta, Lorenzo Franceschini, Francesco Leoni, Edoardo Mentasti e Alessandro Michieletto (schiacciatori); Stefano Coser, Stefano Dell’Osso, Stefano Ferrarese e Andrea Spagnuolo (centrali); Andrea Marino e Alex Zanlucchi (liberi).  Allenatori: Francesco Conci, Daniele Nardin e Antonio Albergati. Preparatore: Ivan Pasquali. Scoutman: Ruggero Tomaselli. Fisioterapista: Giacomo Trivarelli.

Spalding_Leaderboard