Alessio Alberini in cabina di regia alla Tinet Gori Wines Prata

Spalding_Leaderboard

Di Redazione

Prosegue l’inserimento di giovani talentuosi in casa Tinet Gori Wines Prata: in arrivo Alessio Alberini, palleggiatore di Torre di Mosto, classe 1998, proveniente dalla Pool Libertas Cantù.

In casa Alberini la pallavolo è uno sport di famiglia. Il padre, allenatore, lo ha fatto appassionare al volley e poi il nuovo palleggiatore della Tinet Gori Wines ha spiccato il volo prima verso San Donà e poi nel vivaio del Volley Treviso, col quale ha vinto diversi titoli nazionali oltre ad una Junior League nel 2017 (bissata l’anno successivo con la maglia di Castellana Grotte). Nonostante la giovane età (è nato nel 1998) ha alle spalle già due campionati di A2: ad Alessano sotto la guida di un palleggiatore mitico come Paolo Tofoli e lo scorso anno a Cantù.

Ciò che mi ha convinto ad accettare la proposta di Prata è il progetto che la societá sta portando avanti – dice Alberini – Una rosa che ringiovanisce con ragazzi interessanti che hanno tanto da dimostrare. Inoltre mi sono piaciute le idee di lavoro e dedizione che mi ha presentato l’allenatore”.

Com’è il giocatore Alberini?
Mi ritengo un agonista, mi piace questo sport e tutte le emozioni che mi da lo stare in campo, coaudiuvate da tutto ciò che i tifosi trasmettono“.

E Alessio fuori dal campo?
Fuori dal campo sono un ragazzo normale con svariati interessi tra cui quello della psicologia, mio argomento di studio universitario“.

Quali sono le tue aspettative per questa annata?
Mi aspetto una stagione che riesca ad arricchirmi pallavolisticamente e come persona. Non c’è uno specifico obiettivo ma sicuramente quello di fare un ottimo campionato. Sono stato al Pala Prata da avversario e una delle cose che mi sono piaciute di più è l’attenzione riservata dal territorio alla squadra e ci tengo a salutare tutte le persone che quest’anno ci seguiranno e inciteranno“.

(fonte: Comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE