Yasmeen Bedart-Ghani sarà la nuova “bomber” di Cutrofiano

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto: dailytexanonline

Di Redazione

Sarà ancora una volta a stelle e strisce il «martello» del Cuore di Mamma
Cutrofiano di serie A2.

Dopo avere lanciato in Italia, nel 2018/2019, Merete Suzanne Lutz, il massimo club pugliese femminile di pallavolo ha deciso di pescare nuovamente negli States, da dove arriverà la “fuori mano” Yasmeen Bedart-Ghani, classe 1996,193 centimetri di altezza.

Il direttore sportivo Francesco Melegari ha raggiunto l’accordo di massima
con l’entourage della giocatrice e si appresta a mettere nero su bianco, non appena saranno stati limati gli ultimi dettagli.

Pur ricoprendo lo stesso ruolo, Bedart-Ghani ha caratteristiche differenti da Lutz. Mentre l’ex “Pantera” puntava tutto sulla sua stratosferica altezza di 208 centimetri, la nuova giocatrice del Cuore di Mamma è una “esplosiva”, fa leva sull’ottima elevazione, su un braccio potente e veloce e su un istinto killer.

Nell’ultimo mese, Melegari e il coach Antonio Carratù hanno trascorso molto tempo a visionare i filmati delle “fuori mano” proposte loro dai tanti agenti ai quali si sono rivolti per verificare le chance offerte dal mercato straniero ed alla fine la scelta è ricaduta su Yasmeen Bedart-Ghani che, pertanto, a meno di clamorose sorprese dell’ultima ora, sarà la seconda statunitense in forza al Cuore di Mamma Cutrofiano.

L’opposta che sta per approdare alla corte di Carratù ha fatto parte del circuito universitario sino al 2018, nel cui ambito è stata la trascinatrice
della Redondo Union, mentre nell’annata agonistica 2018/2019 ha vestito la casacca dell’United Volley ball Club, nelle Filippine.

Il padre Adofo Ghani ha giocato a basket con la Cai State University Long Beach.

I due fratelli maggiori Khaliq e Kahlil, invece, suonano rispettivamente a Yale ed all’Università di San Diego.

Insomma, quella di Yasmeen Bedart-Ghani è una famiglia di sportivi e di artisti.

Per la ragazzona statunitense quella con il Cutrofiano sarà la prima
esperienza assoluta in Europa.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008