Abbiati – Andreatta: “Iniziare a fare bene dalla tappa di Milano è il modo migliore per affrontare la stagione internazionale” (VIDEO)

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Volley News

Abbiamo incontrato, durante la conferenza stampa di presentazione della Milano Volley Week, la coppia rivelazione del beach volley della passata stagione.

Due ragazzi che, senza aiuti di nessun genere, e solo con la loro forza di volontà e il loro talento sono arrivati a disputare competizioni internazionali fino a salire sul podio del World Tour 1* in Oman e a vincere la Coppa Italia.

State girando il mondo ma quanto è importante per voi essere presenti alla tappa di Milano, della “vostra” città?

“Sicuramente, dato che è una tappa in casa, ci teniamo molto a fare bene e può essere il trampolino di lancio di quella che poi sarà la stagione internazionale che terminerà con Roma. Le finals sono il nostro obiettivo, prima ce ne sono tanti altri e prima ancora c’è Milano, iniziare in maniera giusta è sicuramente il modo migliore”.

Quanto sta crescendo il Beach Volley?

“A livello amatoriale tantissimo, ci sono molte persone che si stanno appassionando al Beach Volley, che si iscrivono ai corsi, che vogliono giocare, imparare… speriamo che si sviluppi un po’ di più anche dal punto di vista dell’alto livello. Ben vengano tappe come quella di Milano e che inizino ad organizzare anche tappe del World Tour qui in Italia”.

Oltre a giocatori siete anche allenatori, come mai questa scelta?

“È iniziato per necessità, perché naturalmente è un modo per potersi mantenere oltre che per giocare a questo bellissimo sport, dato che Milano prevede dei costi diversi rispetto a chi vive al mare. Successivamente è diventata una passione, sono cose differenti, ma il fatto di allenare lo vediamo come un completamento alla mentalità da giocatore. Si riescono a vedere delle cose da fuori che ci permettono di osservarci ed avere un occhio critico anche su di noi”.

Abbiati-Andreatta dove possono arrivare in questa stagione?

“In questa stagione saremmo costretti, purtroppo e per fortuna, a fare delle scelte, a dividerci tra Campionato Italiano e quello mondiale. “Purtroppo” perché fosse per noi giocheremmo ogni weekend senza saltare nulla, “per fortuna” perché abbiamo anche questa possibilità di partecipare a tappe del World Tour. Stiamo aspettando di vedere se siamo qualificati alle finali del Campionato Europeo che si svolgerà a Mosca ad Agosto e quindi vedremo come ce la caveremo”.

Sandlovers_LEADERBOARD