Perugia, il Presidente Gino Sirci fa chiarezza su Bernardi: “Il nostro allenatore è lui, per me è già risolta la questione”

ISPEDIA_LEADERBOARD
Foto Ufficio Stampa Sir Safety Conad Perugia

Di Redazione

Continua a tenere banco il discorso su Lorenzo Bernardi come allenatore di Perugia. In molti dicono che il coach sia pronto a salutare la società umbra, altri affermano invece che rimarrà. Si dice che la verità sta sempre in mezzo e infatti, in questo caso l’incertezza continua a regnare sovrana anche se, il Presidente della Sir Safety Conad, Gino Sirci, intervistato da “La Nazione Umbria” cerca di far chiarezza sulla questione.

Il presidente Gino Sirci cerca di dare la sua versione: «Stiamo aspettando le decisioni di Bernardi che attraverso il suo procuratore ci ha fatto sapere che pretende una revisione del contratto. Io non mi muovo, per me lui resta con noi, se non viene ci metto Carmine Fontana in panchina».

Insomma a quanto pare non ci sarebbe nessun contatto con allenatori diversi da quello attuale. «Qualcuno ha detto che a Berlino mi sono incontrato con Vital Heynen ma non è vero. Non ci ho mai parlato, nemmeno quando venne a Milano a vedere la partita per chiacchierare con Leon. Ribadisco, il nostro allenatore è Bernardi, per me è già risolta la questione. Di certo se va via c’è la fila per venire a Perugia, basta uno schiocco di dita. Siamo una società irreprensibile e con una immagine cristallina, ci sono tanti tecnici in circolazione che vorrebbero venire da noi».

Le notizie che sono circolate hanno messo in fermento anche i partner commerciali più importanti della società sportiva che qualche pressione la stanno facendo. «Gli sponsor talvolta subiscono il fascino del personaggio famoso e chiaramente vogliono dire la loro, ma in questo caso non dipende da noi, la nostra scelta l’abbiamo già fatta».

ISPEDIA_LEADERBOARD