Il SESI Bauru si presenta con i fuochi d’artificio: dopo Rahimova ecco Dani e Wilhite

Spalding_Leaderboard

Di Redazione

Il campionato femminile brasiliano l’anno prossimo dovrà fare i conti con una nuova superpotenza nata dalla fusione del Volei Bauru e del SESI São Paulo: la squadra si chiamerà SESI Bauru e di fatto si candida a un ruolo da protagonista in grado anche di puntare al titolo. Una squadra ricca che nasce con grandi progetti: il primo è già partito un anno fa ed è il progetto del Gymnasio, un’arena da cinquemila posti a sedere progettata appositamente per ospitare il volley e squadre di eccellenza nazionale sia di pallavolo che di beach volley. Arena, palestra, foresteria, campi di allenamento, centro benessere. Al finanziamento iniziale di 15 milioni di reais (circa 3.3 milioni di euro) si aggiungono adesso altri soldi per realizzare una squadra stra-competitiva.

Dopo l’annuncio di Polina Rahimova, braccio pesante della nazionale azera passata recentemente anche dal nostro campionato, il club ha ufficializzato anche l’arrivo di Dani, l’alzatrice 34enne fino allo scorso anno con l’Hinode Barueri. Dani, Danielle Lins, Medaglia d’oro a Londra 2012, ha firmato un contratto biennale. Contratto di due anni con opzione sul terzo e premi ingenti per la schiacciatrice americana Sarah Wilhite che dopo aver trascinato lo Stoccarda al titolo tedesco ha deciso di fare una grande esperienza in Brasile.

(Fonte: Sesi Volei Bauru FB)

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC