Montreux: L’Italia supera anche la Svizzera e spera nella semifinale

Spalding_Leaderboard
Foto Montreux Volley Masters

Di Redazione

Seconda vittoria consecutiva per l’Italia ai Montreux Volley Masters: le azzurre superano per 3-1 la Svizzera (25-17, 25-16, 16-25, 25-13) e raggiungono la Thailandia in vetta alla Pool B. Per sapere se le azzurre si qualificheranno alle semifinali di domani, però, bisogna attendere l’ultima sfida della giornata tra Thailandia e Turchia (ore 21.15): in caso di vittoria delle asiatiche l’Italia sarà sicuramente seconda, mentre se a vincere fosse la squadra di Guidetti il passaggio del turno sarebbe affidato al quoziente set o al quoziente punti.

Alle 18.30 scenderanno invece in campo Germania e Polonia per chiudere la Pool A: tedesche già eliminate, le polacche devono vincere 3-0 o 3-1 per scavalcare la Cina e sbarcare in semifinale.

Nella gara di oggi, con una formazione nuova rispetto all’incontro di ieri, l’Italia si è confermata molto solida a muro (15 mv), con Fahr in grado di fare la differenza in questo senso e non solo, guadagnandosi il titolo di Top Scorer con 18 punti. Nel complesso, Bosetti e compagne sono state superiori per lunghi tratti, meritandosi la vittoria finale, eccezion fatta per il black-out registrato all’inizio del terzo parziale che ha indirizzato l’andamento del set.

Per quanto riguarda le scelte di formazione, come detto, mischia le carte il Ct Davide Mazzanti. Rispetto al sestetto di ieri, infatti, confermate solo Fahr e Francesca Villani schierata da martello e non da opposto. Per il resto le azzurre si sono presentate con Malinov in palleggio, Nicoletti sulla diagonale Bosetti e Villani schiacciatrici, Botezat a far coppia con Fahr in mezzo al campo e De Bortoli come libero.

Nel primo set sul velluto l’Italia, che dopo una breve fase di stallo iniziale ha preso il largo staccando le avversarie (22-14). Nel finale, il primo tempo di Botezat ha regalato il set point alle proprie compagne, che hanno chiuso la pratica poco dopo grazie all’attacco vincente di Villani (25-17).

Anche nel secondo parziale non è cambiato il trend della gara, con le azzurre in grado di trovare subito un buon margine (11-7) e di allungare poi sul (18-11). Nel finale è stata buona la gestione e il mani fuori di Lucia Bosetti ha chiuso la discussione (25-16).

Inizio complicato di terzo set per la selezione tricolore. Qui, infatti, la Svizzera ha avuto il merito di rialzarsi trovando un margine rassicurante fin dalle prime battute (4-13). Mazzanti ha provato a cambiare qualcosa inserendo Nwakalor e Sorokaite ma in questo frangente le padrone di casa sono state superiori, chiudendo (16-25).

L’Italia però è stata brava a non perdere la lucidità necessaria, riprendendo la giusta rotta nel quarto parziale (16-7) anche grazie al buon impatto sulla gara di Indre Sorokaite (12 Pt e 3 ace). E’ stato proprio l’attacco della schiacciatrice azzurra a chiudere la pratica e a regalare la vittoria alla formazione italiana (25-13).

Italia-Svizzera 3-1 (25-17, 25-16, 16-25, 25-13)
Italia: Sorokaite 8, Alberti ne, Cambi, Malinov 3, Orro ne, Fahr 13, Pietrini ne, Nwakalor, Bosetti L. 9, Botezat 11, Parrocchiale (L), De Bortoli (L), Nicoletti 10, Villani 13. All. Mazzanti.
Svizzera: Lengweiler 2, Zaugg 2, Schottroff 4, Deprati (L), Matter, Pierret, Storck 20, Brunner ne, Trosch, Staffelbach 4, Kunzler 14, Petitat 1, Wassner, Engel (L). All. Lippuner.
Arbitri: Kellenberger (Germania) e Wang (Cina).

(fonte: Comunicato stampa)

Spalding_Leaderboard