Dopo una stagione deludente, l’eterno Marcelo Mendez non lascia, raddoppia

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC

Di Redazione

Ancora due anni di lavoro, più un’opzione su una terza ulteriore stagione per Marcelo Mendez, uno dei tecnici più longevi nella storia del volley recente. Quella che sta per cominciare sarà infatti l’undicesima sua stagione alla guida del Sada Cruzeiro di Belo Horizonte con cui aveva iniziato a collaborare nel 2009. Mendez, tecnico argentino che ha da poco cominciato a lavorare anche con la nazionale del suo paese sostituendo Julio Velasco, ha 54 anni ed è entusiasta di questo doppio incarico: “Lavorare non mi stanca e non mi stressa…” ha dichiarato al quotidiano argentino Clarin. Eppure iIl suo contratto con il Cruzeiro viene prolungato dopo che la squadra quest’anno ha fallito tutti i suoi obiettivi: fuori dal Mondiale per Club ma anche dal campionato brasiliano che per la prima volta in nove anni non l’ha vista in finale. Il nuovo accordo di Mendez con il Sada  scadrà nel giugno del 2021. Mendez è a oggi il tecnico più vincente nella storia degli Azulão: tre titoli mondiali, sei titoli brasiliani e altrettante coppe sudamericane, quattro coppe nazionali e tre Supercoppe solo per citare i più importanti. In tutto i trofei garantiti da Mendez in questi dieci anni sono stati ben trentaquattro.

Già depositati intanto i contratti di John Gordon Perrin, capitano della nazionale canadese e reduce da una buona stagione con il Belogorie Belgorod e di Rodriguinho, eterno alzatore che a 39 anni diventerà un’utile alternativa per Mendez in regia. Confermati Isac Santos, Evandro GuerraFilipe FerrazRodrigo LeãoFernando “Cachopa”Luan Weber e Lucas Bauer. Mendez per la  prima volta giocherà senza uno dei suo fedelissimi, Il libero Sérgio Nogueira. “Serginho” a quarant’anni e dopo dieci stagioni al fianco di Mendez ha deciso di cambiare squadra ma non di lasciare l’agonismo. Potrebbe andare al Barro Preto: il suo posto sarebbe preso da Lukinha in arrivo dal Campinas.

(Fonte: Hojeemdia.com.br)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE