Elisa Cella: “L’esperienza è decisiva, ma teniamo i piedi per terra”

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Rubin/LVF

Di Redazione

La Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta archivia Gara 1 di finale play off con un successo quasi inatteso nelle proporzioni. Lo conferma nel dopogara anche Elisa Cella: “Non ci aspettavamo un risultato così netto, perché Orvieto è una squadra che non molla mai e difende tanto. Siamo state brave a battere forte per mettere in crisi il loro gioco al centro. Siamo una squadra esperta e lo abbiamo dimostrato: l’unico elemento giovane è Giulia Melli, ma la stiamo aiutando a inserirsi dall’inizio dell’anno. L’esperienza in questo tipo di partite conta tanto“.

La battaglia, però, è appena iniziata: “Abbiamo fatto solo un primo passo – conferma la schiacciatrice – adesso resettiamo. Vogliamo stare con i piedi per terra, c’è da affrontare un’altra partita ed esaltarsi troppo non ha senso. Sono contenta però per aver finalmente riempito il palazzetto: una vittoria per la società e per la città di Caserta“.

Soddisfazione anche per Tereza Matuszkova, una delle protagoniste della vittoria: “Siamo tutte individualmente forti e soprattutto ragioniamo per obiettivi: prima le semifinali, poi la finale, ora la promozione. Un risultato così netto è inaspettato, ma conferma la nostra altissima concentrazione: anche quando siamo andate sotto siamo state bravissime a spingere e recuperare. Pronostici? Non voglio farne, qua sono tutti molto scaramantici…“.

LEAD – Suzuki – Liberini