Beach Volley: i Mondiali Under 21 in Thailandia, speranze azzurre in una competizione durissima

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Foto: FIVB.com

Di Redazione

E’ anno di Campionati del Mondo per il beach volley: quelli senior si terranno ad Amburgo dal 28 giugno al 7 di luglio. Ma è nella splendida Udon Thani, incantevole città nel nord della Thailandia famosa per i suoi templi e le sue radici buddiste, che avranno luogo i Mondiali giovanili Under21 dal 18 al 23 giugno. Alcuni dei giocatori iscritti sono già stelle di prima grandezza del circuito internazionale, come gli svedesi Ahman ed Hellvig, oro alle Olimpiadi della Gioventù di Buenos Aires e i loro avversari più quotati, gli olandesi Immers e De Groot e gli argentini Zelayeta e Amieva: tutti sul podio olimpico.

In ambito femminile le stelle incontrastate di una squadra formidabile sono le russe Mariia Bocharova e Maria Voronina, (al centro del podio nella foto a sinistra) amatissime dal pubblico giovane del beach per la spettacolarità del loro gioco e il loro successo social. Campionesse lo scorso anno nel Mondiale Under 19 proveranno a ripetersi quest’anno nonostante avversarie più grandi e più esperte.

In tutto i Mondiali giovanili di Udon Thani ospiteranno 58 squadre di 47 paesi in campo maschile; campo leggermente più ristretto in ambito femminile con 55 squadre di 43 paesi.

Detto delle squadre da battere vediamo cosa offre il campo italiano: la coppia composta da Jakob Windisch e Paolo Di Silvestre si era messa in luce nei Mondiali Under 19 di Larnaca del 2016 quando arrivarono a un passo da una difficilissima qualificazione ma furono costretti a cedere ai brasiliani Pisco e Felipe. In ambito femminile ci saranno Chiara They (già apprezzata in coppia con Reka Orsi Toth) e Claudia Scampoli, campionesse italiane in carica Under 21.

La precedente edizione del mondiale U21 ospitati a Nanjing in Cina fu dominata dal Brasile con i successi di Adrielson Silva e Renato Carvalho tra gli uomini e Duda Lisboa e Ana Ramos tra le donne. Due le medaglie d’oro conquistate dalla squadra azzurra con la coppia Giontella-Nicolai a Modena e Brighton nel 2007 e nel 2008. Da allora solo un argento femminile con Menegatti-Orsi Toth, ad Antalya, nel 2010.

(Fonte: FIVB.com)

LEADERBOARD_GPCAR_2008