Santuz: “Dragan è il primo obiettivo, stiamo facendo tutto il possibile perché lui rimanga a Padova”

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Ufficio Stampa Padova

Di Redazione

Stefano Santuz è al lavoro.

C’è un allenatore da confermare, c’è un palleggiatore da tentare di tenere a tutti i costi, c’è una squadra da rinforzare e che, nella prossima stagione vuole puntare più in alto di quest’anno.

Il direttore sportivo della Kioene a “Il Gazzettino di Padova” fa il punto della situazione su un mercato che si annuncia tutt’altro che semplice.

PRIMA MOSSA A BORDO CAMPO Cominciamo dall’allenatore: a quando l’annuncio della riconferma di Baldovin? «Stiamo lavorando e sono ottimista. Lui è il nostro primo obiettivo per l’ottimo lavoro che ha fatto in questi anni e in particolar modo nell’ultima stagione».

Sembra che tutti stiano inseguendo Dragan Travica. A che punto è la vostra trattativa? «Dragan è il primo obiettivo, tra i giocatori. Stiamo trattando e stiamo facendo tutto il possibile perché lui rimanga a Padova.

Le sue doti non si discutono, in campo e fuori. Non voglio sbilanciarmi ma anche qui prevale l’ottimismo».

CERCASI OPPOSTO Altro pezzo pregiato: Louati. «Qui la situazione è più complicata. Noi abbiamo fatto un’offerta importante al giocatore che reputiamo importante per la nostra squadra. Lui è in scadenza di contratto e so che sta valutando altre offerte rilevanti.

Credo sarà dura con lui». Torres è in Giappone. Chi sarà il nuovo opposto? «Bella domanda… stiamo cercando un giocatore in grado di farci fare un salto di qualità. Ed è tutt’altro che facile. Ci sono però delle piste percorribili: posso solo dire che sarà straniero».

I nomi che circolano sono quelli di Buchegger, Hernandez e Rychlicki. Il libero Danani è giocatore da riconfermare. E’ d’accordo? «Molto dipenderà dagli italiani che riusciremo a schierare. A me Santiago Danani piace tantissimo e spero possa rinnovare il contratto con noi».

LE CERTEZZE Al CENTRO: le certezze rimangono Polo e Volpato. «Qui mi sento di dire che non dovrebbero esserci grosse sorprese. A meno di offerte irrinunciabili».

Questo è il terzo anno del progetto “Road to 2020” che avete sottoscritto con i vostri soci di riferimento. Cosa significa? «Significa che siamo perfettamente in linea con quello che ci eravamo prefissati e che avevamo concordato con i nostri sponsor più importanti. Nell’ultima stagione abbiamo chiuso al settimo posto centrando meritatamente i play off. Adesso cercheremo di migliorare».

Migliorare significa mettersi dietro una squadra come Verona e tenere a distanza una come Monza. Due squadre che a livello economico non scherzano. «Se riusciremo a piazzare un paio di operazioni su cui stiamo lavorando, io credo che non saremo distanti da queste squadre. Almeno sulla carta».

SPERANZE SU RANDAZZO Insomma una Kioene ambiziosa anche se, ad oggi, non è ancora giunta nessuna conferma ufficiale. Le impressioni portano a pensare che Baldovin sarà riconfermato (e per lui sarebbe la settima stagione di fila sulla panchina bianconera, un record), che per Travica sarà fatto di tutto e…forse anche di più perché un palleggiatore italiano della sua classe e della sua esperienza significa poter operare a mani libere sul mercato stranieri per gli schiacciatori e per l’opposto, e che, invece, Louati quasi certamente se ne andrà.

Rimane l’incognita Randazzo. Il martello azzurro è di proprietà della Lube con la quale sta portando avanti il programma di riabilitazione, tra l’altro con ottimi risultati. Sarà da verificare se la società marchigiana vorrà puntare su di lui, magari come primo cambio, oppure se vorrà darlo ancora in prestito.

E, in questo caso, Padova sarà certamente in pole position. In ogni caso sarà necessario attendere la conclusione della finale scudetto, ma non molto di più. Perchè il mercato si fa adesso e le scelte dei giocatori più importanti vengono operate in questo periodo.

E il direttore sportivo Santuz vuole avere mano libera, soprattutto in caso di conferma di Travica.

Un tassello che avrebbe un valore fondamentale perla costruzione della Kioene edizione 2019-2020.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_BASE_ALD