Lo Yaka Volley Malnate promosso in serie B con tre giornate d’anticipo

PSG_2019_PREE_LEAD
Foto Ufficio Stampa Yaka Volley Malnate

Di Redazione

Lo Yaka Volley Malnate promosso in serie B! Con tre giornate d’anticipo i ragazzi di Mattiroli e Dell’Ernia salgono in Serie B entrando dalla porta principale dopo un campionato stabilmente in testa e festeggiano la meritata promozione e quel salto di categoria che ad inizio anno nessuno avrebbe ipotizzato. E invece, con tanto lavoro, tanta passione e un gruppo unito e di grande qualità, lo Yaka Volley è riuscito a percorrere l’intera stagione fino al traguardo finale, fino a quel 3-1 (17/25-9/25-25/23-18/25) rifilato sabato sera 30 APRILE alla Pallavolo Adolescere Voghera.

Per questa squadra solo al terzo anno di C, a inizio stagione il volere della Società era quello di far crescere questo giovane gruppo e centrare perlomeno i play off, ma i ragazzi hanno voluto regalare una grandissima soddisfazione con la vittoria del girone B e la conseguente promozione diretta con ben tre giornate d’anticipo.

Alcune domande a coach Mattiroli:

Quando avete capito di potercela fare? Qual è stata la svolta?Sicuramente allenando un gruppo giovane non è facile individuare un momento preciso di svolta dell’anno. È stata una crescita tecnico tattica costante nel tempo ma devo dire che, nell’ultima di andata a Carate Brianza, ho capito che se avessimo imposto il nostro gioco, sarebbe stata dura per qualsiasi avversario. Giocando un’ottima gara abbiamo vinto 3-1 fuori casa lo scontro fra capoliste, per cui abbiamo preso coscienza delle nostre potenzialità e nel girone di ritorno non abbiamo più perso un punto. La differenza penso l’abbia fatta innanzitutto il livello dell’allenamento perché abbiamo la fortuna di avere un gruppo di 13 giocatori tutti in grado di mettere piede in campo e sviluppare buon gioco”.

Qual è la storia dello Yaka Volley? Siamo partiti poco più di 10 anni fa, precisamente nel 2007. Lo Yaka Volley è nato dall’unione fra la Polisportiva Intercomunale, Stella Azzurra Malnate e Pallavolo Olgiate e da un’idea mia e Fabio Taiana . Entrambi volevamo portare la pallavolo di alto livello anche in zona così che i ragazzi di Varese e dintorni non dovessero migrare a Milano. Possiamo dire di esserci riusciti: con il tempo ci siamo consolidati e al momento abbiamo già nella nostra bacheca il titolo nazionale under 13, varie partecipazioni alle finali nazionali under 13 e under 15, due alle Nazionali U18, ottavi nel 2017 , settimi nel 2018 . Nel 2015 abbiamo conquistato la promozione in B2, abbiamo una fiorente squadra in D. Per noi tutto questo è il coronamento di un sogno. Voglio inoltre ricordare e ringraziare anche Franco Daverio, un dirigente che coordina tutto questo progetto e che per noi è a dir poco fondamentale”.

Tornando al presente, la tua squadra è formata da tanti giovani. Com’è stato il loro cammino in questa stagione?Il livello globale dei 13 giocatori ha permesso a tutti di crescere durante gli allenamenti.. soprattutto ai giocatori che erano più indietro dal punto di vista tecnico. È stata anche una crescita fisica sotto gli attenti occhi del preparatore atletico Mirko Barlocco che ci ha consentito di arrivare alla fine dell’anno con tutti i giocatori in ottime condizioni fisiche e senza particolari infortuni. Cosa assolutamente non scontata e che tende a contare moltissimo nell’economia di una stagione.

Conquistato il traguardo della B, quali sono i progetti per la prossima annata?Nelle prossime settimane ci riuniremo per programmare il futuro. Ripartiamo dal PALAYAKA di Malnate, dal nostro fantastico pubblico e dai nostri ragazzi ai quali magari ne aggiungeremo altri per essere ancor più competitivi. In più, saranno benvoluti nuovi sponsor poiché è indubbio che le spese per una B aumenteranno e abbiamo bisogno di ulteriore sostegno”.

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC