Oggi pomeriggio in campo Barricalla e Orvieto. Amanda Coneo: “Niente scongiuri, ora dobbiamo solo giocare come sappiamo”

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC
Foto Mario Sofia

Di Redazione

Dopo la bella vittoria in gara 1 delle Semifinali Playoff Promozione A2 Femminile della Delta Informatica Trentino su Caserta, oggi prenderà il via l’altra semifinale che vedrà scendere in campo il Barricalla Cus Torino e la Zambelli Orvieto alle ore 17.00 al PalaRuffini. Amanda Coneo, intervistata da “La Stampa Torino”, è pronta a dare battaglia per portarsi a casa un match difficile.

Quindici giorni per ricaricare le batterie, «ora dobbiamo solo giocare come sappiamo». A suonare la carica è la schiacciatrice colombiana Amanda Coneo, 22 anni, l’attaccante più prolifica delle universitarie, con una media di oltre 15 punti a partita durante la regular season.

Siamo all’ultimo atto di una stagione lunga e dispendiosa: che match si aspetta? «L’ultima volta che abbiamo incontrato Orvieto per loro è stata la partita perfetta, mentre noi abbiamo commesso troppi errori. Questo precedente non ci deve bloccare».

Incontrerete l’unica squadra che vi ha battuto, da ottobre a oggi, al PalaRuffini. Avete già fatto gli scongiuri? «Io non credo a queste cose. Sono cristiana e prima di ogni partita prego. Da sola, nello spogliatoio».

Carattere gioviale, temperamento sudamericano, Amanda conosce già un po’ d’Italia dopo le esperienze a Filottrano e Legnano, con cui ha assaporato anche la A1. Ma di Torino cosa pensa? «È la mia città perfetta. Una città che ama lo sport, non solo la pallavolo, bella da vedere e da vivere. Di Torino amo la storia, il cibo, la gentilezza delle persone».

E la squadra? «Siamo tutte giovani e abbiamo voglia di lavorare. C’è un clima ideale per crescere».

Accarezza l’idea di rimanere? «Mi piacerebbe».

Sandlovers_LEADERBOARD