Doppia rimonta e trionfo al tie break: Perugia è in finale!

ISPEDIA_LEADERBOARD
Foto Lega Pallavolo Serie A

Di Redazione[

All’inferno e ritorno. La Sir Safety Conad Perugia supera al tie break l’Azimut Leo Shoes Modena in gara 5 di Semifinale Play Off Scudetto Credem Banca e stacca il biglietto per la Finale dove sfiderà ancora, come nella passata stagione, la Cucine Lube Civitanova.

Partita incredibile nel pienone del PalaBarton con i ragazzi di Lorenzo Bernardi sempre a inseguire quelli di Velasco. Prima di un set, poi 17-23 nel secondo quando Bernardi pesca il jolly con l’ingresso in battuta di Hoag (3 ace) e, complice anche l’infortunio alla caviglia di Bednorz, arriva la rimonta firmata Atanasijevic. Poi ancora di un altro set. E infine sotto 7-11 in avvio del quarto.

Poi la rimonta firmata da un turno al servizio di Leon che rivitalizza Perugia. Una Sir che va di cuore e di forza, di tecnica e di coraggio. Si arriva al tie break dove Atanasijevic e Leon non sbagliano un colpo. Il PalaBarton spinge forte alle spalle dei ragazzi e il sigillo finale del cubano manda in estasi il popolo bianconero per la quarta Finale Scudetto in sei anni.

In un match dove i numeri finali rendono bene l’immagine dell’equilibrio (7 ace contro 8, 32% di ricezione positiva contro 37%, 55% in attacco contro 52%, 8 muri per parte), l’Mvp è Aleksandar Atanasijevic. L’opposto serbo infila 21 palloni vincenti e soprattutto è decisivo nella rimonta del secondo set. Sono 22 i punti di Leon, pure lui determinante nel quarto e quinto parziale. Prestazioni robuste della coppia centrale RicciPodrascanin (entrambi con 9 punti a referto). Modena se la gioca alla grande fino in fondo, mancando il colpo nel secondo parziale e dovendo fare a meno, dalle fasi finali del secondo set, di un Bednorz fino a quel momento spina nel fianco di Perugia. Nel tabellino 21 punti di Zaytsev, 12 e 10 per i centrali Holt (pericolosissimo anche in battuta) e Mazzone. Sarà dunque Perugia-Civitanova l’atto conclusivo della Superlega. Si comincia mercoledì 1 maggio con gara 1 ancora al PalaBarton alle ore 20.30.

I gialli iniziano la gara con Christenson in regia, Zaytsev è opposto, le bande sono Bednorz e Tillie, al centro giocano Holt e Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Perugia risponde con De Cecco al palleggio, opposto Atanasijevic, al centro ci sono Ricci e Podrascanin, le bande sono Leon e Lanza, il libero è Colaci.

Partono forte entrambe le squadre, Modena risponde colpo su colpo a Leon e compagni, 10-10. Piazza il break Modena con un ottimo Tillie, 14-15 e match infuocato. Strappo Modena con Zaytsev e Bednorz che sono straordinariamente chiamati in causa da Christenson, 17-21. Chiude il primo set l’Azimut Leo Shoes Modena 19-25, è 1-0.

Nel secondo set entrambe le squadre forzano ancora tantissimo al servizio, 5-7 break Modena. Non si fermano i gialli, Holt e Mazzone sono letali, Tillie perfetto, 10-14. Ancora Modena, ancora Bednorz che fa malissimo al servizio, ma poi si infortuna ed al suo posto entra Urnaut, 18-23. Entra Hoag che in battuta risolleva la Sir, 22-23, poi Perugia mette la freccia, 27-25, è 1-1.

Nel terzo set è lotta, su ogni pallone, ad ogni azione, 9-7. Cambia passo l’Azimut, Zaytsev trascina e i compagni lo seguono, 11-11. Torna avanti Perugia, 17-16 e il PalaBarton è una bolgia. Modena reagisce, si appaia a Perugia, mette la freccia e chiude il set 25-23, è 2-1.

Nel quarto set è Modena a partire fortissimo, si arriva al 6-10, poi la Sir torna sotto, 13-12. Scappa via Perugia, 24-20 ed è Leon a chiudere il set 25-20. Il tie-break è dominato da Perugia, che cambia campo sull’8-4 e si impone 15-8.

Sir Safety Conad Perugia-Azimut Leo Shoes Modena 3-2 (19-25, 27-25, 23-25, 25-20, 15-8)
Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 3, Lanza 10, Podrascanin 9, Atanasijevic 21, Leon Venero 22, Ricci 9, Della Lunga (L), Colaci (L), Piccinelli 0, Seif 0, Galassi 0, Hoag 3. N.E. Berger, Hoogendoorn. All. Bernardi.
Azimut Leo Shoes Modena: Christenson 4, Tillie 10, Mazzone 10, Zaytsev 21, Bednorz 10, Holt 12, Benvenuti (L), Rossini (L), Pierotti 0, Keemink 0, Urnaut 6, Kaliberda 3, Pinali 0. N.E. Anzani. All. Velasco.
ARBITRI: Rapisarda, La Micela.
NOTE – Spettatori 3953, durata set: 24′, 33′, 32′, 31′, 15′; tot: 135′.

ISPEDIA_LEADERBOARD