La Gas Sales Piacenza difende le mura amiche in Gara 1 di Semifinale

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE

Di Redazione

Spoleto non riesce ad arginare l’urto della Gas Sales Piacenza, che vince Gara 1 e si prende il vantaggio nella semifinale. Gli uomini di Tardioli approcciano bene il match, partono aggressivi e rimangono lucidi quando il pallone scotta. Ma non riescono a dare continuità al loro gioco e la banda di coach Botti, trascinata da un Sabbi letale al servizio, riprende il controllo della situazione imponendo il proprio ritmo nei successivi parziali. Una gara quasi senza sbavature quella dei piacentini, che però hanno compiuto solo metà dell’opera. La Monini Marconi dovrà sfruttare l’effetto Palarota e limare un po’ gli errori per allungare questa serie, con la grinta e il cuore che ha contraddistinto le ultime prestazioni.

La cronaca – Francesco Tardioli non modifica l’assetto iniziale, la formazione è la stessa schierata nelle tre gare contro Castellana Grotte. Dall’altra parte sono recuperati Fei e Klobucar ma nel sestetto di partenza le loro caselle sono occupate da Copelli e Mercorio. L’avvio degli ospiti è aggressivo, un bel muro vale il doppio vantaggio (4-6) che però viene subito annullato dai locali sempre con la stessa moneta. I piacentini annullano anche il secondo strappo degli ospiti e con il servizio di Yudin trovano il primo vantaggio (13-12). Tardioli ha il merito di chiamare il time out nel momento giusto: i suoi si rianimano subito e tornano avanti, anche se le pipe di Yudin sono in questa fase immarcabili. E allora le squadre arrivano appaiate a quota 20, mentre il Palabanca applaude il rientro in campo di Fei dopo l’infortunio. Il doppio ace di Sabbi regala due set point alla Gas Sales, la Monini non trema e con Fedrizzi al servizio ricuce lo svantaggio. In un finale al cardiopalma Padura Diaz è più preciso di Sabbi: 26-28.

Il primo break del secondo set è di marca biancorossa, l’ace di Tondo baciato dal nastro vale il 10-7. Sul 12-8 Tardioli vede volare via Piacenza e non può esimersi dal fermare il gioco. Stavolta l’inerzia non cambia, anzi, l’ace di Yudin spinge gli oleari a meno 6 lunghezze (16-10). Una reazione c’è dopo il secondo time out di Tardioli ma non è sufficiente a fermare l’ira di Sabbi e soci che scavallano i 20 a distanza di sicurezza (21-15). Il monologo biancorosso si conclude sul 25-18, c’è spazio anche per il primo punto di Fei dal centro.

I missili di Sabbi in battuta (6 ace per lui in due set e mezzo) fanno malissimo alla Monini Marconi, Tardioli è costretto a fermare il gioco sul 5-3. L’ex opposto dell’Azimut Modena è devastante anche in attacco, serve il muro su Klobucar a rianimare un po’ la Monini Marconi. Che comunque, con le unghie e con i denti, tenta di rimanere aggrappata a questo importantissimo set. Fedrizzi rimpiazza un dolorante Ottaviani e colpisce subito dalla seconda linea, fanno meglio però i padroni di casa col muro di Tondo su Zamagni che scrive il 18-14. Riparte da qui, come nel set precedente, il monologo dei padroni di casa, che viene chiuso stavolta dal tocco di seconda intenzione di Paris.

Sulle ali dell’entusiasmo la Gas Sales “azzanna” anche il quarto parziale, sbaglia pochissimo e sfrutta al meglio ogni minimo errore della Monini Marconi involandosi ben presto verso la conquista di Gara 1. Il sussulto finale dei ragazzi di Tardioli tiene un po’ sul fiato sospeso il pubblico del Palabanca, ma una incomprensione in difesa rende vana la rimonta. Vince Piacenza 25-22, Gara 1 prende la strada di casa.

Gas Sales Piacenza – Monini Spoleto 3-1 (26-28; 25-18; 25-20; 25-22)

Gas Sales Piacenza: Copelli 3, Yudin 13, Mercorio 1, Paris 5, Tondo 11, Sabbi 25, Fanuli (L), Klobucar 4, Fei 7, Canella, Beltrami, Ingorsso, Cereda (L). All: Botti

Monini Spoleto: Zamagni 6, Mariano 8, Zoppellari 2, Padura Diaz 26, Ottaviani 5, Aguenier 7, Santucci (L), Fedrizzi 1, Festi 1, Rosso 1, Katalan, Costanzi, Segoni, Di Renzo (L). All: Tardioli

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE