Penultima trasferta stagionale per la Conad Alsenese che farà visita al Caseificio Paleni Casazza

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto: Laura Rovellini

Di Redazione

In ogni partita si punta sempre ad un solo risultato, a maggior ragione in questo periodo della stagione guardando l’attuale classifica. Vincere è l’obiettivo di tutti, per la Conad Alsenese – seconda a quota 52 ad una lunghezza dalla vetta occupata dal Busa Foodlab Gossolengo e con tre punti di vantaggio sulla Cbl Costa Volpino – diventa di vitale importanza fare bottino pieno sabato 13 aprile (ore 21, ventiquattresima giornata, undicesima di ritorno) a Casazza a domicilio del Caseificio Paleni, quartultimo a 24.

Il match si preannuncia non semplice per Amasanti e compagne, soprattutto dal punto di vista dell’organico a disposizione, facendo visita ad una squadra in piena corsa per non retrocedere, reduce da un girone di ritorno piuttosto misero e pertanto bisognosa di ossigeno per centrare una salvezza distante 4 punti.

Risultati alla mano, finora Casazza, contro le prime cinque in classifica, ha ottenuto un solo punto ma la formazione di patron Stiliano Faroldi dovrà andare oltre anche al dato statistico che la vede favorita sulla carta se vorrà conquistare la vittoria piena: stavolta come non mai sarà importante in ogni frangente della gara la compattezza e la concentrazione del gruppo, sempre più consapevole di essere vicino a scrivere la storia recente sia personale che della società.

Per la Conad Alsenese quello in terra bergamasca sarà ultimo sforzo prima della sosta di Pasqua, poi ci sarà tempo per ricaricare le batterie psicofisiche, recuperare alcune giocatrici indisponibili e rituffarsi nelle ultime due settimane di campionato col coltello fra i denti.

Le dichiarazioni – Il suo ruolino di marcia recita nove vittorie ed una sconfitta da quando si è seduto sulla panchina gialloblu ad inizio del girone di ritorno.

Un ottimo bottino che forse nemmeno coach Simone Mazza si aspettava di fare ma come dice lui, giustamente, ancora non è stato fatto nulla e c’è un cammino da completare nel modo migliore possibile.

Lo stop di due settimane fa contro il Lemen ha rallentato la corsa della sua squadra ma non ne ha minato la determinazione di compiere qualcosa di importante: “A mio parere contro Mandello è la stata la partita più significativa che abbiamo giocato finora, anche più dei derby e degli scontri diretti.

Dopo una striscia di nove vittorie consecutive e dopo la sconfitta netta di Almenno, con l’infortunio di Alessandra Fava, che per noi è un punto di riferimento, affrontavamo una partita per riscattarci e iniziarla subito con un altro infortunio, quello alla caviglia di Candio, ci ha messo ulteriormente la strada in salita e quindi non era semplice continuare a giocare con serenità e lucidità.

A mio parere abbiamo fatto vedere quanto la nostra squadra sia unita, chi doveva fare le cose le ha fatte e anche più del dovuto, siamo stati attenti nelle cose tattiche che ci eravamo detti di fare. Anche gli attaccanti di palla alta hanno fatto un gran buon lavoro, più del previsto visto che solitamente noi giochiamo molto al centro dove invece abbiamo dovuto modificare l’assetto, spostando Rovellini in c1 e coinvolgendo Sajin, per la quale siamo contenti del suo apporto e per quello che darà nel finale di stagione.

Bene poi i due palleggiatori che hanno mostrato giocate che abbiamo provato in questi due mesi, ho apprezzato tante circostanze, come il nostro libero si sia ripreso nonostante fosse andato in difficoltà in ricezione per merito del loro servizio, che ci ha complicato davvero la vita.

Pertanto sono molto contento della prova con Mandello, mentre sabato a Casazza sarà una partita difficile visto che tutte le squadre del girone in casa propria tendono a dare fastidio.

Dovremo stare attenti e con tutti i deficit del caso dati dalle assenze di tre titolari però siamo una squadra unita e nelle difficoltà diventiamo ancora più forti di quello che probabilmente siamo e questo aspetto mi piace molto.

Cercheremo di fare bene puntando ai tre punti anche perchè ci consentirebbe di rifiatare prima della sosta pasquale, poi aspetteremo le ultime due partite di campionato.

I precedenti – Il prossimo sarà il quarto scontro in totale tra Conad Alsenese e Caseificio Paleni Casazza.

I primi due risalenti alla stagione 2016/17, con vittoria interna delle gialloblu per 3-0 (19 novembre 2016) e rivincita delle bergamasche al ritorno per 3-1 (11 marzo 2017), mentre il terzo è relativo alla gara di andata con successo della Conad per 3-0 (5 gennaio 2019).

Striscia ultime cinque gare – Conad Alsenese: V*vVpV, Caseificio Paleni Casazza VppPp (maiuscolo gare in casa, minuscolo in trasferta, asterisco tie-break).

Gli arbitri – A dirigere la partita tra il Caseificio Paleni Casazza e la Conad Alsenese saranno il primo arbitro Gabriele Margaria e il secondo Enrico Virgillito. .

Programma partite 13 aprile 2019 – 24a giornata B2 femminile – girone B

PSA Olympia Genova-Dolcos Volley Busnago

Caseificio Paleni Casazza-Conad Alsenese

Cartiera dell’Adda Mandello-Normac AVB Genova

Pavidea Ardavolley Fiorenzuola-Brembo Volley Team

Busa Foodlab Gossolengo-Serteco V.School Genova

Iglina Albisola Pallavolo-CBL Costa Volpino

Lemen Volley Almenno-Elevationshop Crai Olginate

Classifica: Busa Foodlab Gossolengo 53, Conad Alsenese 52, Cbl Costa Volpino 49, Brembo Volley Team 47, Pavidea Ardavolley Fiorenzuola 46, Psa Olympia Genova 39, Lemen Volley Almenno 38, Serteco V.School Genova 32, Elevation Crai Olginate 30, Dolcos Volley Busnago 27, Caseificio Paleni Casazza 24, Cartiera dell’Adda Mandello 23, Normac AVB Genova 23, Iglina Albisola Pallavolo 0.

(Fonte: comunicato stampa)

PSG_2019_PREE_LEAD