Stefano Magrini e il futuro della sua Bluvolley Verona. “Kaziyski potrebbe essere il fulcro della nuova Calzedonia”

PSG_2019_PREE_LEAD

Di Redazione

Matey Kaziyski incanta il pubblico di Verona con le sue giocate che però non sono bastate per portare la Calzedonia a gara 3 dei quarti di Finale Playoff Scudetto. Lo schiacciatore bulgaro piace a tifosi e società tanto che il Presidente Stefano Magrini proverà a trattenerlo anche per la prossima stagione, come lui stesso ha dichiarato nell’intervista rilasciata al quotidiano “L’Arena“.

E il tifo della Maraia gialloblù, a fine match, gli ha dedicato uno striscione: «Un orgoglio vederti giocare, un privilegio se vorrai restare».Ma non dipenderà solo da lui, anche se la società, adesso, come rivela il presidente della Bluvolley Stefano Magrini, sta pensando di fare uno sforzo economico per tenerlo.

Il pubblico e Grbic spingono perché rimanga Kaziyski. Allora, se fino a ieri la risposta sarebbe stata no, ora dico: dipende da lui. Lo incontrerò in settimana e vedremo. Diversi sponsor si sono entusiasmati con lui e lo vogliono tenere. E ci potrebbero dare la possibilità di convincerlo”.

E Boyer? “Non lo sappiamo. Per lui ci sono anche tantissime richieste. Prima dobbiamo trovare un punto fermo. E Kaziyski potrebbe essere il fulcro della Calzedonia del futuro“.

PSG_2019_PREE_LEAD