Non ci sono alternative per Mondovì: a Cantù contro la Pool Libertas serve una vittoria

PSG_2019_PREE_LEAD

Di Redazione

Dentro o fuori. Non c’è prova di appello per la Synergy Arapi f.lli Mondovì, chiamata all’impresa domani sera, mercoledì 10 aprile, al PalaParini di Cantù se vuol continuare la propria avventura nei Playoff. Promozione Credem Banca. Gli uomini di Marco Fenogliodovranno necessariamente battere la Pool Libertas in gara-2, per riportare in equilibrio la serie e giocarsi il tutto e per tutto nella “bella” in programma sabato 13 aprile alle 20.30 al PalaManera.

Serie che resta apertissima, a patto che Morelli e compagni stavolta scendano in campo con la tranquillità necessaria di chi sa che non ha nulla da perdere. In gara-1 Cantù ha aggredito letteralmente l’avversario grazie al servizio che, nei primi due set, è apparso devastante, ma appena le seconde linee sono riuscite ad arginare i battitori lombardi le cose sono cambiate. Tocca a Mondovì ora sfoderare le proprie armi.

Il capitano dei biancoblu, Michele Morelli, dall’alto della sua esperienza cerca d’infondere serenità ai compagni: “Sarà dura, perché siamo partiti con un 33% di possibilità a testa nelle tre gare ed ora invece l’ago della bilancia pende per il 67% in favore di Cantù, ma noi dobbiamo semplicemente scendere in campo con la mente sgombra. Nella gara d’esordio abbiamo pagato parecchio l’inesperienza di chi non aveva mai giocato un playoff e vissuto una stagione di così alto livello. Comunque non credo ci fosse un favorito in questa serie alla vigilia: quando ero a Cantù, entrammo nei playoff per il rotto della cuffia eppure arrivammo in finale. La tranquillità è l’unica ricetta necessaria per far bene. Ecco perché quella di domani sera deve essere una partita affrontata normalmente, come tante altre: non dimentichiamoci mai il percorso fin qui fatto; i playoff per noi debbono essere divertimento, non un’ossessione. Se riporteremo gli avversari a Mondovì per gara-3 sarà una grande festa, altrimenti saremo contenti lo stesso”.

Che la serie possa comunque ancora riservare delle sorprese lo sa bene anche il coach avversario, Luciano Cominetti, che alla vigilia di gara-2 dichiara:  “Sarà un’altra partita rispetto a quella giocata domenica, dove nei primi due set abbiamo battuto bene e loro hanno fatto molta fatica, mentre noi abbiamo avuto ragione abbastanza facilmente. Mondovì non  si presenterà a casa nostra in questo modo. Dovremo essere preparati e prendere le contromisure del caso”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC