Tre punti che contano per una Conad Alsenese che bada al concreto per puntare la vetta

LEAD_Alfapaint_istit
Foto: Laura Rovellini

Di Redazione

Molta sostanza, ciò che conta, e forma perfezionabile, ciò che ritornerà. La Conad Alsenese, nel corso della ventitreesima giornata (decima di ritorno), centra l’obiettivo di giornata facendo bottino pieno con una prova concreta battendo il Cartiera dell’Adda Mandello per 3-0 (25-23, 25-15, 26-24), salendo a quota 52 ad una lunghezza dalla capolista Busa Foodlab Gossolengo e mantenendone tre di vantaggio sulla Cbl Costa Volpino.

La squadra di coach Simone Mazza, priva dell’indisponibile Fava e alla ricerca del rilancio dopo il brusco stop di Almenno, conquista la diciottesima vittoria stagionale (la tredicesima per 3-0) a fronte dell’ennesima difficoltà delle ultime settimane palesatasi dopo pochi minuti dal via con l’infortunio di Candio (leggera distorsiona ad una caviglia senza alcuna conseguenza), prontamente e ben sostituita da Caimi.

Memori della gara dell’andata (successo al tie-break in rimonta da 0-2), Amasanti e compagne hanno tirato fuori gli artigli fin dalla prima frazione fino all’oltranza del terzo set contro un volitivo Mandello – terzultimo a 23 – in cerca di punti preziosi nella lotta per non retrocedere ed ora distante cinque lunghezze dalla salvezza.

Il prossimo compito della Conad Alsenese – trasferta a Casazza – dovrà essere eseguito esclusivamente per centrare il massimo risultato prima della sosta pasquale e di un finale di campionato da vivere con cattiveria agonistica ed estrema concentrazione.

La penultima gara casalinga della Conad Alsenese diventa l’occasione per riscattarsi dopo il kappao col Lemen ricevendo il pericolante e pericoloso Cartiera dell’Adda Mandello con punti preziosi in palio: per restare agganciate alla vetta per le padrone di casa, per la salvezza invece per le lecchesi. Coach Simone Mazza propone la diagonale Lancini-Candio, Fanzini-Marc in posto quattro, Sajin-Rovellini al centro e Pastrenge libero, mentre mister Daniele Valsecchi schiera Maresi al palleggio, Cuciniello opposto, Vizzini-Riva in banda, Redaelli-Marconi centrali e Tonelli libero.

Lo strascico della sconfitta di Almenno ha lasciato i segni tra le gialloblu che aprono male il primo set (3-8, con tre ace consecutivi di Cuciniello), sostituendo praticamente subito per infortunio Candio con Caimi e restando sotto di cinque lunghezze fino al 12-17. La volontà di invertire la tendenza da parte della Conad si manifesta in fretta con un break firmato da Rovellini, Caimi, Fanzini e Marc, pronta ad impattare a 19. Nel finale gomito a gomito, le alsenesi trovano lo spunto decisivo e Fanzini griffa il 25-23.

Sull’onda dell’entusiasmo, la Conad inizia la seconda frazione in modo determinato (5-1, con due battute flottanti vincenti di Sajin) per poi dilagare poco per volta Caimi (13-5) e Marc (22-13). Un ace di Visconti e un primo tempo di Sajin fanno da preludio al servizio errato di Vizzini che vale il 25-15.

Nel terzo ed ultimo set le gialloblu pagano una flessione psicofisica, ridando ossigeno alle speranze di Mandello di riaprire la contesa. Le ospiti infatti partono forte (3-7, 7-13) prima di rallentare fino al 13-14 e di riaccelerare fino al 17-22. Come nel primo set però la reazione della Conad è rabbiosa e da grande squadra: Lancini chiama in causa tutti i suoi martelli e Fanzini, Marc e Caimi rispondo all’appello annullando sul 23-24 un primo set-ball del Cartiera e poi portando il gioco ad oltranza. Visconti, entrata appositamente al servizio per Lancini mette a terra l’ace per il +1 e nell’azione successiva Vizzini sbaglia per il 26-24 e conclusivo 3-0 per la Conad Alsenese.

CONAD ALSENESE-CARTIERA DELL’ADDA MANDELLO 3-0 (25-23, 25-15, 26-24)

Conad Alsenese: Lancini 3, Fanzini 14, Candio 4, Sajin 5, Rovellini 4, Marc 12, Pastrenge (L); Visconti 2, Caimi 11. N.e.: Domeniconi, Amasanti, Fava. All.: Simone Mazza, v.all. Alessandro Sartor

Cartiera dell’Adda Mandello: Cuciniello 5, Vizzini 8, Maresi 1, Riva 5, Redaelli 9, Marconi 5, Tonelli (L); Rossi, Colombo 3, Bertocchi 3. N.e.: Dell’Orto, Sacchi, Meroni, Lafranconi.All.: Daniele Valsecchi, v.all. Simone Mariani

Ace: Conad 6, Mandello 10. Muri: Conad 4, Mandello 6. Attacco: Conad 30%, Mandello 19%. Ricezione: Conad 50%, Mandello 48%.

Arbitri: Riccardo Barabani, Alessandra Pilati.

Durata set: 28′, 24′, 28′. Totale: 1h20′.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008