Vittoria inutile per la Impavida Ortona che fallisce l’aggancio alla quota play off

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

Arrivano gli ultimi tre punti per la SIECO in questa regular season. Tre punti purtroppo inutili in quanto le dirette avversarie Cantù e Gioia Del Colle conquistano anch’esse i punti necessari a mantenere le loro rispettive posizioni. La classifica è quindi definita con la SIECO che chiude la stagione regolare al SESTO posto. Sesto posto che non è sufficiente a garantire la permanenza in Serie A2 Credem Banca degli impavidi, che oggi più che mai avrebbero avuto bisogno di quella manciata di punti persi contro ogni pronostico durante questo lungo cammino.

Comincia ora la seconda fase, e con essa cominciano calcoli da mal di testa. Grazie al suo sesto posto, la SIECO incontrerà la ROMA VOLLEY, undicesima del Girone Bianco, avendo il vantaggio di giocare l’eventuale “bella” in casa. A questa seconda fase, l’aeronautica Militare Club Italia Crai Roma, non parteciperà, in quanto iscritta di diritto al prossimo campionato di Serie A2. La “giovane Italia” dunque saluta, ringrazia e se ne va, facendo scalare di una posizione tutte quelle che si erano classificate dietro di lei. Prata che era undicesima si ritrova decima ed affronterà negli ottavi di finale il Livorno. Qualora Mr. Lanci & Co. dovessero superare gli ottavi di finale contro la ostica Roma, che recupererà per l’occasione una pedina importante, dovrà vedersela con una tra Livorno e Prata nei quarti.

Le due vincitrici delle due semifinali, solo due su sedici squadre, rimarranno in serie A2.  Si comincerà subito. La prima gara di questi ottavi di finale si disputerà domenica 7 aprile alle ore 18.00 quando la Roma Volley farà visita alla Sieco nella sua tana di via Papa Giovanni.

Non una delle più belle gare mai viste, quest’ultima partita della regular season che però regala al giovane palleggiatore Nicola Gaetano, classe 2001 cresciuto nel vivaio Impavido, la sua prima convocazione in Serie A. Mister Lanci affiderà a lui il compito di sostituire l’infortunato Alessio Sitti nel ruolo di vice-regista. Altra novità è la presenza di un altro Lanci, Samuele, che torna a scrivere il suo nome su un roster di A2 per la prima volta in questa stagione.

Subito forte la SIECO nel primo set che annichilisce gli avversari dando l’impressione che la gara sarà breve e ad un solo senso di marcia. Come spesso accade però, la corrente si inverte e, mentre i ragazzi di Coach Cresta tornano in campo motivati e attenti, l’Impavida commette l’errore di adagiarsi troppo sui ricordi del primo parziale. La partenza dei padroni di casa e super ed i campioncini acquistano un ampio margine che la Sieco non riuscirà mai a rimontare. Più equilibrato il quarto set, con gli impavidi che rispondono colpo su colpo agli avversari riuscendo nell’allungo finale. Nell’ultimo set il sestetto Nazionale perde di lucidità e, grazie ad una serie di errori e di imprecisioni individuali, spiana la strada alla vittoria Bianco-Azzurra.

Nel primo set, la SIECO Service Impavida Ortona si schiera dunque in campo con il Capitano Andrea Lanci al palleggio ed il suo opposto Marks. Il pacchetto dei centrali è formato da Simoni e Menicali, mentre gli schiacciatori sono Fiscon ed Ogurčák. I giovani del Club Italia, invece, scendono in campo con Salsi palleggiatore e Stefani opposto. Cianciotta e Mosca al centro, mentre Recine e Motzo schiacciatori. Benedicenti Libero.

Primo set che si apre con un errore al servizio dei padroni di casa       0-1, poi Salsi trova un ace fortunoso con l’aiuto del nastro 2-1. Fiscon fissa il punteggio sul 3-3. Out il muro della coppia Menicali/Ogurčák 4-4. Il primo break è per la SIECO: l’attacco dei padroni di casa si ferma sul nastro 4-6. Non riesce il pallonetto a Ogurčák che viene fermato dal muro 6-7. Errore di Motzo dai 9 metri 7-9. Recine trova il tocco del muro ortonese 8-10. Recine ferma Fiscon costretto ad attaccare dalla seconda 10-12. Buona l’intesa tra Lanci e Menicali che stampa il punto del 11-14. Invasione fischiata a Salsi 12-16. Errore di Menicali al servizio 13-17. Muro di Ogurčák che tutto solo ferma Stefani 13-19. Michele Simoni fermato a muro 15-19. Evidente invasione di Motzo e punto alla SIECO 16-22. Ace messo a segno da Salsi 18-22. Out il servizio di Recine, set-point impavido 19-24. Primo set point annullato da Motzo ma poi alla successiva azione il muro della CRAI ROMA tocca ed è 20-25.

Nessuna variazione nelle formazioni ed Ogurčák è al servizio, ma il primo punto del secondo parziale è la squadra di Monica Cresta: 1-0. Poi ace di Zonta: 2-0. Spinge ancora Club Italia che mette al sicuro altri due punti 4-0. Errore per Zonta al servizio 4-1. Ace per Stefani su Fiscon 6-1. Ancora un punto per Motzo 7-2. Ingenuità di Stefani che lascia cadere un palleggio di Lanci 7-4. La bomba di Marks è murata fuori 8-5. Out il servizio di Salsi 9-7. Murato Marks 12-7. Pallonetto perfetto di Fiscon 12-8. Mosca appoggia una palla di ritorno e Club Italia avanti di 5 punti 14-9. Pallonetto di Stefani e il vantaggio aumenta 16-9. Fiscon accorcia le distanze 17-10. Bomba di Marks ma il punteggio è sempre pesante 18-12. Punto di Stefani 20-14. Ancora un punto per Club Italia. Recine sfrutta il tocco a muro 22-14. In rete il servizio di Menicali 23-15. L’errore di Lanci al servizio vale il set point per i padroni di casa 24-16. Tre punti per la SIECO 24-19 e Ogurčák continua il turno al servizio. Poi è Stefani che chiude il set, 25-19

Parità ristabilita e il Club Italia è al servizio con Recine. Subito arriva il suo errore 0-1. Fermato da Maletto l’attacco di Simoni 1-1. Muro di Simoni 1-3. Out il muro di Marks 2-4. Occasione persa dalla SIECO, ne approfitta Club Italia 4-5. Out il colpo di Fiscon 5-5. Fuori l’attacco di Menicali, Club Italia avanti 7-6. Ace di Marks 8-8. Ogurčák mette a terra il punto del sorpasso 9-10. Out il servizio di Recine 10-11. Out l’attacco di Motzo 10-13. Marks murato fuori da Motzo 11-14. Gioca bene Motzo 13-15. In rete il servizio di Stefani 14-16. Marks abbandona la potenza per la precisione 15-17. Ace di Simoni 15-18. Marks gioca sul muro dei padroni di casa 16-19. Invasione di Menicali, Club Italia recupera il gap 19-20. Buono il colpo di Ogurčák e la SIECO riconquista margine 19-22. Motzo tira una bomba che però finisce fuori 19-13. Marks in qualche modo porta la squadra sul set point 20-24. Set che si conclude con l’errore di Stefani 20-25.

Terzo setche si avvia con la SIECO che sfrutta un doppio errore di Magalini 1-3. Ace di Simoni 1-4. Errore per Stefani 2-5. Fiscon mette in difficoltà la ricezione dei padroni di casa, la palla arriva facile facile a Menicali 3-7. Ace di Fiscon 3-8. Sempre Fiscon a mettere in difficoltà la ricezione ospite con un’ennesima bordata dai 9 menti 3-9. Marks pesta la linea in fase di attacco 6-10. Muro di Simoni 6-12.  Ogurčák ammette il tocco a muro 8-13. Marks fermato a muro dopo che il Club Italia compie un recupero miracoloso 10-15. Out l’attacco di Gamba 11-17. Lungo linea di Marks 15-20. Punto messo a segno da Gambia 16-21. Ogurčák ha buon gioco sul muro 22-16. Marks fermato dal muro 18-22. Fiscon senza muro guadagna il primo match-point 18-24. La SIECO termina l’ultima gara di regular season con il punteggio di tre set ad uno: 19-25

Aeronautica Militare Club Italia Crai Roma-Sieco Service Ortona 1-3 (20-25, 25-19, 20-25, 19-25)

Sieco Service Impavida Ortona: De Waard n.e., Simoni 5, Pesare (L), Berardi, Lanci S. n.e., Toscani (L), Gaetano n.e, Sorrenti n.e., Lanci A., Marks 26, Fiscon 8, Ogurčák 7, Menicali 6. Allenatore: Lanci N.

Club Italia Crai Roma: Stefani 16, Biasotto n.e, Zonta 2, Motzo 14, Magalini, Federici (L), Recine 9, Benedicenti, Dal Corso n.e., Mosca 8, Di Marco (L), Gamba 2, Salsi 5. Allenatrice: Cresta Monica
Durata Set: I (22’), II (23’), III (25’), IV (25’)
Durata Totale: 1h35’
Aces:  Crai Roma 6 – Ortona 4
Errori Al Servizio: Crai Roma 22 – Ortona 16
Muri Punto: Crai Roma 10 – Ortona 3
Arbitri dell’Incontro:  Toni Fabio (TR) e De Simeis Giuseppe (LE)

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE