Cisano resiste solo nel primo set, poi è l’Olimpia a imporsi nel derby bergamasco

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE

Di Redazione

L’Olimpia Bergamo non fa sconti e vince il derby contro una Tipiesse combattiva e mai doma, nonostante un pronostico scontato e la differenza in classifica tra i due team. Come d’aspettative il derby è una grande festa per la pallavolo bergamasca e non manca nemmeno lo spettacolo grazie ad un primo set tiratissimo e risolto solo ai vantaggi dai padroni di casa. Nei due periodi successivi l’Olimpia riesce a trovare sempre l’allungo giusto per poi chiudere con il medesimo risultato di 25/20. Conclusa la stagione regolare con questa partita, la Tipiesse si prepara ad affrontare al meglio i playoff salvezza di A2, in cui incontrerà la quinta del girone Bianco, la Geosat Geovertical Lagonegro. 

Con Djukic non ancora al meglio dopo l’infortunio patito due giornate fa contro Gioia del Colle, coach Cristian Zanchi si affida al sestetto dell’ultima vittoria con Taviano composto dalla diagonale palleggiatore e opposto Sbrolla e Baldazzi, i centrali Piccinini e Milesi, Ruggeri e Costa in banda. Libero Brunetti. L’Olimpia Bergamo di coach Spanakis risponde con la diagonale Garnica – Romanò, Erati e Cargioli centrali, Shavrak e Tiozzo schiacciatore. Libero Innocenti.

Primo set di altissimo livello, con entrambe le squadre che mettono in campo i loro colpi migliori e danno vita a scambi lunghissimi e azioni mozzafiato. L’Olimpia prova più volte a scappare sul 11/8 prima e sul 17/15 poi, ma viene ripresa prontamente sul 13 pari e sul 17 pari dalla Tipiesse. Poco dopo arriva anche il sorpasso dei cisanesi con il muro di Costa (17/18) che costringe coach Spanakis a chiamare il primo timeout del match. Al rientro i suoi tornano subito avanti grazie ai punti di Cargioli e Romanò prima della stampata di Milesi che vale il 19 pari. Finale al cardiopalmo con l’Olimpia che conquista due palle set, prontamente annullata da un attacco di Baldazzi e un fallo di trattenuta di Tiozzo. I locali tornano avanti con Cristofaletti, ma sprecano anche il terzo set point dopo un errore al servizio. Sul 25 pari ci pensano però Romano ed Erati a consegnare il primo periodo all’Olimpia Bergamo (27/25).

Più facile la vita per i padroni di casa nella seconda frazione grazie al primo break di 3-0 che porta l’Olimpia sul più quattro (8/4), costringendo coach Zanchi al primo timeout. La Tipiesse si rifà sotto fino al meno due (9/7) grazie a un ace di Baldazzi. Poco dopo però arriva l’allungo deciso di Bergamo che vola fino al massimo vantaggio di cinque lunghezze (16/11) grazie ad un super break chiuso da un ace di Erati. Nel finale l’errore al servizio di Genovese consegna ai padroni di casa ben sei palle set: le prime due sono annullate da Baldazzi e Milesi, ma alla terza occasione utile un attacco out di Burbello regala il 25/20 finale all’Olimpia.

Nel terzo periodo si rivede in campo Djukic dopo l’infortunio con Gioia del Colle e le due settimane di stop. L’avvio è sempre di marca Olimpia, ma la stampata di Baldazzi vale il punto del 6 pari dopo un buon recupero dei cisanesi. I locali poco dopo si involano sul più quattro e costringono coach Zanchi a chiamare timeout. Piano piano, punto dopo punto, Sbrolla e compagni rientrano fino all’errore di Romanò che vale il 17 pari. Ancora un timeout, questa volta di coach Spanakis e i suoi rientrano in campo agguerriti con un uno-due micidiale (19/17) che dà vita ad un finale di set in controllo. L’ace di Garnica regala tre lunghezze all’Olimpia che poco dopo conquista quattro match point e chiude alla prima occasione con la pipe di Tiozzo.

Olimpia Bergamo 3–0 Tipiesse Cisano Bergamasco (27-25, 25-20, 25-20)

Olimpia Bergamo: Cargioli 9, Romanò 15, Shavrak 12, Erati 8, Garnica 1, Tiozzo 10; Innocenti (L1). Cioffi, Cristofaletti 1, Gritti, Sette 2. N.e. Marzorati, Cogliati, Franzoni (L2). All.: Spanakis, Guerini

Tipiesse Cisano Bergamasco: Ruggeri, Milesi 6, Sbrolla, Costa 8, Piccinini 7, Baldazzi 15; Brunetti (L1). Lozzi, Burbello 1, Genovese, Djukic 1. N.e. Gaggini, Pozzi (L2). All.: Zanchi, Carenini

Arbitri: Angelo Santoro, Simone Cavicchi

Note – durata set: 34’, 31’, 29’; tot: 94’

MVP: Antonio Cargioli (Olimpia Bergamo) e Alberto Baldazzi (Tipiesse Cisano)

(Fonte: comunicato stampa)

PSG_2019_PREE_LEAD