Giannelli in vista della sfida contro Padova. “Travica è un leader di grande esperienza”

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Trentino Volley

Di Redazione

Finito il momento dei festeggiamenti per la conquista della CEV Cup ora è tempo, per la Trentino Volley, di rituffarsi nella Superlega con gara 1 dei quarti di finale Play Off Scudetto alle porte. Lo sa bene il regista e capitano Simone Giannelli che, intervistato da Valeria Benedetti, giornalista de “La Gazzetta dello Sport”, predica attenzione a sottovalutare Padova, squadra in grado di mettere in difficoltà qualsiasi avversario..

Due trofei già in tasca e dei playoff da iniziare con l’allegra baldanza che l’ha portata a tenersi stretto un bel secondo posto in stagione regolare. Trento non ha ancora finito di festeggiare la conquista della prima Coppa Cev, ma è già pronta ad affrontare gara 1 dei quarti con Padova, che ha finito la stagione regolare al settimo posto.

E Simone Giannelli analizza con lucidità l’avversario. «È una squadra che durante l’anno ha dimostrato di saper giocare molto bene – racconta il 22enne palleggiatore di Trento -. Hanno battitori flot molto importanti nei due centrali e murano e attaccano bene. Nelle due partite di campionato, all’andata, prima del Mondiale abbiamo faticato molto. Al ritorno in casa abbiamo inciso molto noi in partita. Sicuramente arriveranno spavaldi e motivati».

Dall’altra parte guida il gioco Dragan Travica, ex compagno di Nazionale. «Lui è un leader e ha grande esperienza. È il punto di forza e la tranquillità di una squadra abbastanza giovane che gestisce molto bene. Sa come mettere in difficoltà la fase break avversaria ed è ovviamente un avversario difficile da interpretare».

Sandlovers_LEADERBOARD