Il Consorzio Vero Volley per la storia nel giorno delle due finali europee

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE
Foto CEV

Di Redazione

Appuntamento con la storia per il Consorzio Vero Volley che oggi vedrà entrambe le sue prime squadre andare a caccia del primo trofeo continentale per club.

I primi a scendere in campo saranno i ragazzi di coach Fabio Soli, che alle 17.00, sono chiamati all’ultima grande fatica europea sul difficile campo del Belogorie Belgorod, squadra che ha vinto la CEV Cup 2017/18. Non avrà vita facile Monza allo Sports Palace Cosmos di Belgorod. I brianzoli sono arrivati in Russia con il minimo vantaggio del 3-2 conquistato all’andata tra le mura amiche della Candy Arena e quindi servirà una prestazione “monstre” per poter alzare la coppa al cielo.

Beretta e compagni avranno infatti bisogno di una vittoria con qualsiasi risultato per aggiudicarsi la Challenge Cup o portare la gara al Golden set con una sconfitta al tie break. Un successo per 3-0 o 3-1 di Petric e compagni spegnerebbe i sogni di gloria del Vero Volley. Inoltre, una vittoria della formazione italiana, non solo darebbe lustro alla società brianzola ma manterrebbe in Italia il trofeo dopo la bella vittoria della Bunge Ravenna della scorsa stagione, dove in panchina sedeva proprio coach Soli e in campo c’era la diagonale palleggiatore – opposto, Orduna – Buchegger! La partita sarò trasmessa in diretta streaming su DAZN.

Più agevole invece il match di questa sera alle ore 20.30 della Saugella Monza che scenderà in campo alla Candy Arena, davanti ai propri tifosi. Le monzesi sono reduci da un weekend di riposo senza impegni ufficiali e quindi con meno set sulle gambe. Alle ragazze di coach Falasca basterà aggiudicarsi due set per portarsi a casa il primo trofeo della storia, grazie al risultato netto (3-0) nella gara di andata in Turchia contro il BBSK Aydin.

Ortolani e compagne, però, non dovranno commettere l’errore di abbassare la guardia e pensare di aver già vinto il match, anche se i valori in campo sono differenti, perché le turche arriveranno in Italia con il coltello tra i denti, sapendo di non aver nulla da perdere, contro una formazione tecnicamente superiore.

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE