Vero Volley Monza di scena a Belgorod contro il Belogorie per la Finale di ritorno di Challenge Cup

Sandlovers_LEADERBOARD

Di Redazione

Manca una gara, la più difficile e allo stesso tempo più importante alla Vero Volley Monza per scrivere un’altra pagina della sua storia. Domani, mercoledì 27 marzo, alle ore 19.00 (ore 17.00 italiane – diretta su DAZN.it), Beretta e compagni scenderanno in campo allo Sports Palace Cosmos di Belgorod, per affrontare i padroni di casa del Belogorie Belgorod, nella Finale di ritorno della Challenge Cup 2019. Dopo aver vinto 3-2 all’andata, al termine di un match per cuori forti, davanti al pubblico amico della Candy Arena, la Vero Volley deve vincere per alzare il trofeo. In caso di sconfitta al tie-break si giocherebbe il golden-set. Monza si presenta davanti alla squadra di Kovar forte di un cammino determinato alla prima esperienza europea della sua storia: la squadra di Soli ha ceduto solo una volta, in casa al tie-break, contro Lisbona, firmando sette successi. La prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, fresca della qualificazione ai Play Off Scudetto della SuperLega Credem Banca, vuole spingersi oltre i propri limiti, tentando di conquistare il terzo trofeo continentale del volley puntando su quelli che sono stati i suoi punti di forza in questa stagione, ovvero la coralità di un gruppo che ha fatto dell’ottima correlazione muro-difesa e di un attacco e un servizio effiace le sue armi migliori. All’andata protagonisti della sfida sono stati i due martelli di Monza, Dzavoronok e Plotnytskyi (27 punti a testa, con il secondo autore di 6 muri), ben serviti da un ottimo Orduna. Per Belgorod hanno risposto Perrin e Petric (23 e 20 punti a testa).

Dal punto di vista delle statistiche, Donovan Dzavoronok è il miglior realizzatore della Vero Volley Monza e della Challenge Cup (136 punti, secondo Wallace di Lisbona con 106). Oleh Plotnytskyi è in cima ai migliori al servizio dei monzesi (8, primi Kaatrasalo del Savo Volley Kuopio e Wallace di Lisbona con 13). Viktor Yosifov il best blocker dei lombardi e della Challenge Cup (25, primo, secondo Honore di Sport Lisboa e Benfica con 22).

A Belgorod, formazione plurititolata con 3 Champions League, 2 CEV Cup (l’ultima ottenuta la passata stagione) e 1 Coppa del Mondo per Club, manca solo vincere la Challenge Cup per arricchire la bacheca. I russi sono arrivati in Finale battendo Budapest ai Sedicesimi, Nicosia agli Ottavi, Lisbona Benfica ai Quarti di Finale e Poitiers in Semifinale). Anche i russi, come i monzesi, hanno perso una sola gara lungo il cammino: la Semifinale di ritorno, 3-2, in Francia (risultato ininfluente dato che avevano vinto l’andata 3-0).

Le dichiarazioni prepartita di Marco Rizzo (libero Vero Volley Monza): “Partiamo da una vittoria molto importante conquistata in casa. In Russia però ci aspetta una gara dura ma noi vogliamo, a tutti i costi, portare la coppa in Italia. L’ambiente sarà caldo: a noi però piace giocare questo tipo di sfide. Loro non mollano mai, l’abbiamo visto all’andata: anche quando eravamo avanti ci hanno sempre raggiunto. Dovremo essere bravi a non permettergli di farlo. Sarebbe molto bello, dopo quattro anni vissuti al Vero Volley, conquistare un trofeo così importante con questa società che mi ha dato tanto”.

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC