LA DOPPIETTA DI TRENTO! Dopo il titolo mondiale l’Itas si prende anche la Coppa Cev

LEAD_BASE_ALD
Foto: Cev.eu

Di Redazione

Conquistando in rimonta il terzo e il quarto set della finale di ritorno a Istanbul, l’Itas Trento conquista la Coppa Cev, il secondo trofeo stagionale dopo il titolo mondiale vinto il 2 dicembre in Polonia. La squadra di Giannelli aveva nettamente dominato la gara d’andata in casa per 3-0 (25-15, 25-15, 25-20); bastava andare al quinto set per alzare la Coppa e dopo due set difficili, nei quali Trento ha soprattutto subito il carattere e la rimonta degli avversari, c’è stata la grande reazione dei campioni del mondo che ha portato a due set dominati dall’inizio alla fine e a un tie-break giocato al passeggio. Finisce 2-3 per Trento (25-22, 25-21, 16-25, 16-25, 5-15)

Si tratta della prima Coppa Cev per l’Itas Trentino, la quarta coppa continentale dopo le tre Champions League conquistate tra 2009 e 2011.

La Trentino Itas si presenta alla Burhan Felek Voleybol Salonu di Istanbul con un Lisinac in più a referto; il centrale serbo parte però dalla panchina perché Lorenzetti preferisce non rischiarlo e confermare lo starting six del match d’andata: Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell in posto 4, Codarin e Candellaro centrali, Grebennikov libero.

Il Galatasaray risponde con Keskin al palleggio, Venno opposto, Antonov e Aydin schiacciatori, Duff e Gok centrali, Cakir libero.

L’inizio del match è tutto nel segno dei padroni di casa che con Aydin e Venno in battuta mostrano subito la determinazione dei giorni migliori (1-5). Gok mura Kovacevic per il 3-8 che costringe Lorenzetti ad interrompere il gioco. Al rientro in campo Trento prova a reagire col muro di Russell su Venno (7-10) e con l’ace di Giannelli su Antonov (11-13), ma nella parte centrale l’errore a rete dello stesso Aaron ricaccia indietro i gialloblù (13-17) che si staccano ulteriormente quando Duff ferma Codarin (15-21). Il finale di set è ancora in favore dei giallorossi (18-22, 20-24) con la Trentino Itas che annulla due set ball prima di cadere sul terzo (22-25) per opera di un attacco di Venno.

La musica sembra cambiare in avvio di secondo parziale (3-1), ma poi invece diventa di nuovo simile a quella del primo periodo con Antonov e Venno scatenati che trovano già la parità a quota 5 e poi anche il vantaggio (7-10, 10-13). Lorenzetti getta nella mischia Nelli e Van Garderen per Vettori e Russell, ma il Galatasaray non perde il ritmo e resta avanti (13-16), prima di accelerare di nuovo con il turno al servizio di Gok (16-22). Trento risale sino al 21-24, poi ci pensa ancora una volta Venno (21-25).

I Campioni del Mondo provano a reagire nel corso del terzo set; spinti dagli attacchi e dai servizi di Nelli (confermato in campo da titolare), conquistano subito un promettente vantaggio (5-3, 9-5). Nella parte centrale Trento si tiene stretto il promettente vantaggio (13-8, 15-9, 18-13), il Galatasaray alterna molti effettivi in campo senza però trovare più il bandolo della matassa. I gialloblù dilagano (23-15) e chiudono in fretta i conti con un altro acuto di Nelli (25-16) portandosi sull’1-2.

La Trentino Itas è sempre più convinta dei propri mezzi e riparte di slancio anche nel quarto periodo, in cui prende subito in mano le redini del gioco con Nelli e Kovacevic ancora scatenati (5-2, 8-3, 11-3) ed un muro che ferma qualsiasi cosa passi al di sopra della rete. I turchi staccano la spina sotto tutti i punti di vista (13-3) lasciando spazio all’assolo gialloblù (19-8) che arriva sino al 25-16: è di Uros Kovacevic la pipe che porta la 2019 CEV Cup a Trento.

Il quinto set è una formalità che Trento sbriga effettuando diversi cambi: parziale di 7-1 per la squadra di Lorenzetti e che il Galatasaray non riesce mai minimamente a intaccare rendendo la vittoria dell’Itas ancora più netta, efficace ed autorevole. Le rotazioni delle riserve danno soddisfazioni un po’ a tutti, anche a quelli che hanno faticato e spesso sono costretti a guardare dalla panchina. Rientra anche Lisinac e Daldello si toglie la soddisfazione dell’ace che chiude la partita.

GALATASARAY ISTANBUL-ITAS TRENTINO 2-3 (25-22, 25-21, 16-25, 16-25, 5-15)

Galatasaray Istanbul: Keskin 5, Yonet, Siratca, Antonov 14, Venno 17, Duff 9, Cakir (L), Aydin 7, Ayvazoglu (L), Gok 4, Kalayci NE, Gergye 2, Minici, Ulu 3. Allenatore Nedim Ozbey.

Itas Trentino: Russell 14, Van Garderen 4, Nelli 14, Cavuto 2, Daldello, Vettori 2, De Angelis (L), Giannelli 3, Grebennikov (L), Candellaro 12, Kovacevic 24, Codarin, Lisinac. Allenatore Angelo Lorenzetti.

Arbitri: Helio Ormonde (Portogallo) e Benone Visan (Romania).

Spettatori: Istanbul, Burhan Felek Voleybol Salonu, 4500

Durata Set: 26′, 30′, 28′, 26′, 11′. Totale 2.01′.

Ace: 7-11

Battute Sbagliate: 15-16

Muri Punto: 16-16

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD