Nella sfida per conquistare la tranquillità, Rovigo schiaccia la Pianamiele Bologna

LEAD_BASE_ALD

Di Redazione

Era uno scontro diretto tra Fruvit e Pianamiele che alla vigilia si trovavano pari punti in classifica, 27, con la squadra polesana avanti solo per quoziente punti. Nello scontro in palio una posizione per una salvezza tranquilla.

Le Bolognesi all’andata si erano già imposte perentoriamente sulle rodigine che non avevano ancora trovato la loro dimensione. Pianamiele che nel girone di ritorno fin qui avevano ottenuto quattro vittorie e tre sconfitte giocando bene con formazioni meglio posizionate in classifica. Fruvit veniva dalla sconfitta al tie break con Cremona mostrando comunque buon gioco che si è rivisto nella partita contro Bologna. Andata vendicata dunque con merito.

Nota a margine sulla panchina felsinea mancava il primo allenatore Casadio.

Primo set quasi perfetto per le polesane che mettono a frutto la potenza della battuta intimorendo le avversarie che non riescono a reagire.

Nel secondo parziale le ospiti impostano diversamente la gara riuscendo a restare agganciate fino a metà set, hanno una timida reazione nel finale ma inutile.

Nel terzo Fruvit resta in partita fino al 15-17 poi arriva un calo fisico e mentale.

Il quarto parziale è più giocato sull’emozione, Pianamiele vede la possibilità di andare a punti e ci prova con l’arma del muro, Fruvit gioca più d’esperienza nonostante qualche momento di appannamento ma sa riprendersi nel momento decisivo e porta a casa i tre punti meritatamente.

Perilli schiera Beriotto, Ferroni, Bolognesi, D’Iseppi, Toffanin, Ghiotti, Franzoso libero.

Partenza con le squadre che si studiano fino al 4-3 poi va in battuta Ferroni che infila quattro ace e con l’aiuto di Toffanin e gli errori di Bologna il punteggio va sul 12-5. Pianamiele sbaglia molto in attacco e il muro rodigino pare funzionare l’allenatore felsineo si gioca i due time out in pochi minuti, Bolognesi e Ghiotti incrementano il punteggio18-7, Pianamiele cambia qualche giocatrice ma non serve. Bolognesi segna il 21-10 e va in battuta, Pianamiele continua a tirare fuori, 23-10, alle padrone di casa viene tutto bene soprattutto in difesa, il primo set point viene annullato ma poi ci pensa D’Iseppi a chiudere.

Nel secondo set parte bene Pianamiele che riesce a murare Bolognesi,  D’Iseppi e Ghiotti consecutivamente, 2-5. Fruvit risponde con Beriotto di prima intenzione, D’Iseppi e Bolognesi con un bel diagonale si riportano sotto, 7-9. Poi le padrone di casa prendono in mano la partita, Ferroni va a segno tre volte con palloni potenti e piazzati, Bolognesi segna in battuta e porta in vantaggio la sua squadra. Vantaggio che sale a più sette con l’ace di Ghiotti e il primo tempo di Toffanin, 18-11. Idea Volley riesce ad accorciare dopo il cambio palleggiatore e si porta sul 20-15, ora è il muro bolognese a funzionare, 20-17 e Perilli chiama il time out. Beriotto riesce a smarcare bene i centrali e Toffanin e Ghiotti si fanno trovare pronte, 24-18 con il supporto di Bolognesi, set point annullato dall’attacco di Brughignoli poi Ferroni non sbaglia il successivo.

Terzo set, buona partenza Fruvit, 5-1, poi ancora una volta il muro felsineo ha la meglio sugli attacchi di Bolognesi e Ferroni, 5-5. Punto a punto fino al 10 pari, ed è sempre il muro ospite ad avere la meglio. Fruvit non riesce a passare, e Pianamiele va a segno anche coi centrali. Ospiti che allungano, 13-16, 15-19, 16-22, Perilli cambia Bolognesi che fatica a passare con Fyda, anche Toffanin viene murataPianamiele vede la meta e spinge, a nulla servono l’ace di Toffanin e il muro di Beriotto.

Quarto set con le ospiti più decise, nessuno vuol perdere punti preziosi, Fruvit risponde colpo su colpo anche se sbaglia di più in attacco, 8 pari. Ferroni e Ghiotti portano a più due il punteggio, Pavani dall’altra parte tiene vivo il gioco bolognese. La difesa Fruvit tiene fino al 15-10 poi le maglie si allargano e Pianamiele ne approfitta, 17-16, Bolognesi millimetricamente piazza un pallone nel sette, il palleggiatore avversario commette l’ennesima doppia, e Ferroni colpisce sulle mani avversarie, 20-16. Perilli chiama il time out sul 22-19 dopo un attacco lungo di Ferroni, il punto 23 è un attacco fuori bolognese, il numero 24 è un ace di Ghiotti. Due sono i set point annullati dalle ospiti poi chiude in bellezza e potenza Ferroni.

Sabato 30 marzo trasferta a Forli’ seconda in classifica, si gioca alle ore 15,30.

“Bella partita la nostra, abbiamo subito battuto forte mettendo l’altra squadra in difficoltà – commenta Perilli – poi il nostro gioco è stato più efficiente nei primi due set. Benino l’attacco e la difesa, qualcosa ancora da fare sulla ricezione. Siamo calate nel terzo set come spesso accade quando si è in vantaggio due a zero ci si rilassa un po’, ma abbiamo comunque lottato. Nel quarto abbiamo fatto noi la partita, nel bene e nel male regalando otto errori a Bologna che devo essere onesta ha comunque giocato un buon set. L’importante erano i tre punti che ci permettono di mettere la distanza di otto punti dalla quartultima, Pianamiele ora è sotto di tre ma anche loro come noi la settimana prossima non avranno vita facile, noi andiamo a Forli’ galvanizzato dalla vittoria su Imola al tie break, e loro giocano col Gramsci che è una bella squadra. Restano cinque partite alla fine del campionato, tre sono con formazioni in zona rossa, dovremo sudare per salvarci ma ce la metteremo tutta. Scusate ora scappo perché voglio godermi la premiazione dell’under 16 che si è aggiudicata la finale provinciale.”

GS.Fruvit – VTB Pianamiele Bologna 3-1 (25-11, 25-19, 19-25, 25-21)

G.S. Fruvit: Coltro, Ghiotti (7), Toffanin (12), Baù, Fyda, Ferroni (16), Bolognesi (13), D’Iseppi (9), Beriotto (2), Schibuola, Franzoso (L1), Tridello (L2). Allenatore Giuliana Perilli

VTB Pianamiele Bologna: Taiani, Pavani, Mazza, Bughignoli K, Volontè, Guerra, Tripoli, Costantini, Garagnani L1, Muraca L2, Palmese, Tesanovic. Allenatore: Arnodo

Arbitri: 1° Callegari  2° Cacco

LEAD_BASE_ALD