Prosegue la corsa play-off della Gioiella G.d.C

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto Ufficio Stampa Gioiella G.d.C

Di Redazione

Al termine di una partita equilibrata e combattuta, la truppa biancorossa supera l’ostacolo Aeronautica Militare Club Italia Crai Roma, ribaltando la situazione iniziale di svantaggio (0-2) e aggiudicandosi il match al tie-break (23-25, 23-25, 25-19, 25-23, 15-13).

Trascinata da uno stratosferico Radziuk (premiato Mvp, 22 punti messi a segno), si riprende il quarto posto, in attesa di conoscere gli esiti delle gare di oggi tra Elios Messaggerie Catania e Materdominivolley.it Castellana Grotte e tra Pool Libertas Cantù e Videx Grottazzolina.

Tuttavia i verdetti finali arriveranno nell’ultimo turno di campionato.

La Gioiella G.d.C. c’è, continua a crederci ed è pronta a giocarsi le sue chances sino alla fine.

SESTETTI DI PARTENZA – Mister Passaro schiera la diagonale palleggiatore-opposto Kindgard-Prolingheuer, i martelli Radziuk e Margutti, i centrali Sighinolfi e Usai e, per concludere, i liberi Frigo e Marchetti ad alternarsi alla guida del reparto difensivo.

Coach Cresta risponde con Salsi in cabina di regia, Stefani in posto 2, Recine e Motzo in zona 4, Cianciotta e Mosca al centro e, infine, con Benedicenti a presidio del pacchetto arretrato.

LA CRONACA – Pronti via, la partenza arrembante degli azzurrini coglie di sorpresa la Gioiella: Recine sbarra il passaggio a Radziuk e porta subito i suoi sul 6-9. La reazione biancorossa non si fa attendere ed è firmata da Margutti che, autore di una diagonale imprendibile, ristabilisce la parità (16-16). Una lunga serie di sorpassi e controsorpassi lascia spazio al break decisivo (21-23) siglato da Cianciotta al servizio e da Mosca a muro. È l’invasione in attacco di Margutti a condannare il Real alla resa (23-25), il Club Italia sblocca il computo set: 0-1.

Alla ripresa delle ostilità, Prolingheuer (non al meglio delle sue condizioni fisiche) lascia il terreno di gioco e, al suo posto, entra Marcovecchio. La Gioiella reagisce al momento di difficoltà, serrando le fila e lottando con il cuore (13-12). Si viaggia sempre sul filo dell’equilibrio, il Club Italia, però, non smette mai di impensierire i biancorossi (18-19, primo tempo vincente di Cianciotta). Le emozioni continuano a raffica: al break di Recine (21-23) fa seguito la rimonta guidata da capitan Kindgard (23-23). Gli ardori del pubblico di fede biancorossa si spengono, nel finale, dinanzi ad un altro incredibile show del numero 9 azzurro, un cecchino infallibile nello scacchiere tattico del coach Cresta. Cala così il sipario sul secondo parziale, conclusosi, come il primo, sul definitivo 23-25.

Al ritorno in campo il copione della contesa non cambia. Nella parte centrale del duello (11-11), gli uomini del mister Passaro riescono a sterzare e, approfittando di qualche sbavatura di troppo della compagine laziale, confezionano uno strappo importante (15-12). Il gap resta invariato (21-18) sino al nuovo cambio di marcia azionato dal solito Radziuk che, poderoso sia in fase offensiva che in battuta, riapre la partita (25-19).

Anche nel quarto atto dell’incontro, le due squadre danno vita ad un duro confronto senza esclusioni di colpi. Alla prima mini fuga del Real (6-1, devastante Radziuk al servizio) replica Stefani per il controsorpasso azzurro (10-11). Al nuovo allungo biancorosso (16-13, Marcovecchio tra i protagonisti) fa da contraltare la parità agguantata da Recine a muro (20-20). Giunti nella fase clou del parziale (22-22), Sideri si prende la scena e, protagonista di due sigilli da applausi, porta tutti al quinto set (25-23).

Nell’ultimo game la battaglia continua senza un attimo di tregua (7-8). Il Club Italia prova a scappare via (9-11) ma trova la pronta opposizione di Radziuk (12-12). Lo schiacciatore bielorusso diventa immarcabile, al punto tale che gli avversari nulla possono dinanzi al suo assolo finale (14-13, 15-13) che regala i due punti alla Gioiella e la riporta in quarta posizione.

GIOIELLA G.D.C. 3-2 AERONAUTICA MILITARE CLUB ITALIA CRAI ROMA

GIOIELLA G.D.C.: Kindgard 4, Prolingheuer 2, Radziuk 22, Margutti 6, Sighinolfi 4, Usai 5, Frigo (L), Scrollavezza, Sideri 7, Marchetti (L2), Marcovecchio 11, Meringolo, Catena 3. All. Passaro.

CLUB ITALIA CRAI ROMA: Salsi 3, Stefani 14, Recine 27, Motzo 13, Cianciotta 7, Mosca 5, Benedicenti (L), Biasotto , Zonta, Magalini, Di Marco, Gamba 4, Maletto. Indisponibili: Dal Corso, Federici. All. Cresta.

ARBITRI: Walter Stancati e Luca Cecconato.

IMPIANTO DI GIOCO: PalaCapurso di Gioia del Colle

PROGRESSIONE SET: 23-25, 23-25, 25-19, 25-23, 15-13

DURATA SET: 27’, 33’, 24’, 31’, 19’ per una durata complessiva di due ore e quattordici minuti.

NOTE: Aces: Gioia 5, Club Italia 4. Errori al servizio: Gioia 16, Club Italia 24. Muri: Gioia 5, Club Italia 11. Ricezione: Gioia 50% (Pos) 38% (Prf), Club Italia 52% (Pos) 38% (Prf).

MVP: Andrei Radziuk (Gioiella G.d.C.)

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD