Chromavis Abo Offanengo, Condina: “Contro Ostiano sarà un match di grande agonismo”

LEAD_UNES_VGoloso-Pasqua2019
Foto: Molaschi

Di Redazione

Sia che venga interpretato da derby o meno, resta una sfida che presenta due dati di fatto: il confronto tra le due compagini della provincia nella terza serie nazionale e una sfida da parte alta della classifica, con Offanengo che – al pari delle altre partite – proverà a far propria per continuare la rincorsa verso i play off. Sabato alle 20,45 i riflettori saranno puntati sulla palestra di Ostiano per il match dell’ottava giornata di ritorno di B1 femminile (girone A) tra le padrone di casa della Csv-Ra.Ma e la Chromavis Abo. Le neroverdi cremasche sono reduci dalla “battaglia” sportiva di domenica scorsa a Offanengo contro il Don Colleoni, risoltasi al tie break. Sulla sponda offanenghese a inquadrare il momento è il direttore sportivo Stefano Condina.

Il 3-2 del PalaCoim contro Trescore testimonia come Offanengo sia ancora nel pieno dell’operazione-rimonta e abbia nel proprio dna un carattere lottatore, già palesato in diverse occasioni: quanto potrà pesare questa dote nelle prossime, calde e decisive giornate di campionato?“Il carattere e il cuore non ci mancano e sicuramente in questo finale di stagione tutto inciderà. Questa squadra ha saputo soffrire in tante occasioni: a inizio stagione per i risultati e le inevitabili critiche che ci sono piovute addosso, ultimamente per i tanti infortuni e assenze, ma si è compattata ogni giorno sempre di più, lavorando tanto in palestra e cercando sempre di divertirsi dando il massimo. Penso che questo percorso in salita ci abbia fatto maturare e diventare quelli che oggi siamo e che per me siamo sempre stati anche quando non siamo riusciti a dimostrarlo: una squadra forte tecnicamente e caratterialmente”.

Sabato derby a Ostiano: innanzitutto, che eredità rimane in termini di indicazioni dalla sfida d’andata al PalaCoim? “Rimane il ricordo di un periodo difficile dove l’entusiasmo e la voglia di divertirsi erano venuti meno e dove ricevevamo solo critiche. Rimane una brutta domenica, che ha visto separarsi inevitabilmente le strade tra Offanengo e coach Giorgio Nibbio. Rimane che loro hanno vinto meritatamente portando via l’intera posta in palio al PalaCoim. Per il resto credo che, dopo così tante partite, entrambe le formazioni siano maturate e cresciute rispetto all’andata e dunque mi aspetto una bella partita”.

 A tuo avviso quali sono i punti di forza della Csv-Ra.Ma.?“Sicuramente coach Bolzoni che ha dimostrato, seppur alla prima esperienza in categoria come primo allenatore, di saper guidare con carisma la sua squadra facendo esprime al meglio l’organico messo a disposizione. Poi la grinta e la voglia di non arrendersi mai è un’altra caratteristica di questa squadra, un gruppo giovane ma di qualità, con due atlete esperte e di indubbio valore come Paris e Arcuri”.

 Per la Chromavis Abo il motto è “una alla volta al massimo” per provare a totalizzare più punti possibili: pensi che il fattore derby possa essere uno stimolo in più o magari possa essere un delicato fattore psicologico da gestire?Come ho accennato all’andata, ribadisco che per Offanengo il derby può essere inteso come tale con Crema, per vicinanza e per il fatto che in più di una categoria, oltre che costantemente nel settore giovanile, ci si è scontrati più volte dando vita a bellissime partite arricchite da un contesto importante di pubblico. Quella di Ostiano la definisco una sfida importante con una squadra che all’andata ci ha battuto 3 a 1 e che, come noi, è una solida realtà della pallavolo del comitato Cremona- Lodi. Cercare chiavi di lettura diverse è un compito per voi giornalisti e tutto ciò che viene fatto in tal senso è un bene per il movimento”.

Che partita ti aspetti sabato sera al PalaVacchelli?“Una partita di grande agonismo con un pubblico numeroso. Noi avremo il desiderio di riscattarci dalla sconfitta dell’andata e di vincere per alimentare il percorso verso i nostri obbiettivi, loro vorranno altrettanto vincere e dimostrare di essere una realtà forte anche in B1. Alla fine la matematica non condanna entrambi in chiave play off e di partite da giocare ce ne sono ancora diverse, quindi penso che le due squadre vogliano provarci fino alla fine”.

(Fonte: comunicato stampa)

Spalding_Leaderboard