De Giorgi: “Non dobbiamo sottovalutare Mosca. Il secondo posto in Superlega? Sarà dura..”

LEAD – Suzuki – Liberini
Foto Lube Volley

Di Redazione

La Cucine Lube Civitanova è pronta per il rush di stagione. Giovedì la formazione marchigiana scenderà in campo per il ritorno dei quarti di finale di Champions League contro la Dinamo Mosca e tre giorni dopo, sempre all’Eurosuole Forum, per l’ultima di campionato contro Vibo Valentia. Andrea Scoppa, giornalista de “Il Resto del Carlino Macerata” è andato ad intervistare coach De Giorgi, che in merito alla partita contro i russi predica attenzione..

Coach De Giorgi, cosa lascia la vittoria di Bari?
“Oltre al risultato e ad un successo convincente, la gara era importante per provare altre soluzioni. Da adesso in poi infatti giocheremo ogni 3 giorni e sempre sfide importanti».

Per lei, leccese, era un quasi derby…
“Mi ha fatto piacere che sono venuti a vedermi familiari, parenti ed amici”.

Come sta Juantorena?
“Ha ancora un po’ di febbre e i classici dolori, spero che per giovedì stia a posto. Comunque avevamo già programmato di giocare con Kovar e Diamantini”.

Giusto turnover, magari domenica avrà l’occasione anche Marchisio?Vediamo, a Bari non volevo cambiare troppo, specie in difesa”.

Sokolov ha confermato di non essere distratto dalle sirene russe e i 4 ace evidenziano i miglioramenti al servizio
“Era un obiettivo, ci stiamo lavorando. Lui può battere bene anche senza rischiare e così ha più continuità”.

Onestamente crede ancora al 2° posto? «Sarà dura ma tanto domenica giocheremo già sapendo se potremo arrivarci».

Aldilà del fattore campo nella semifinale, cambia l’avversario dei quarti e Verona, sesta, pare ben più forte di Monza settima…
“Verona ha più terminali d’attacco, ma ricordo quanto ci ha fatto penare in gara secca Monza”.

Giovedì c’è la Dinamo, come va affrontata dopo il 2-3 dell’andata?
“Non c’è da pensare al risultato ma a fare bene le cose. Mi aspetto qualità e ritmo e guai a sottovalutarli, a Mosca avete visto come si sono ripresi dopo il primo set”.

Magari bisognerà attaccare meglio, all’andata hanno piazzato ben 15 muri..
“Là abbiamo fatto più errori del solito, dovremo gestire meglio le situazioni”.

PSG_2019_PREE_LEAD