Lorenzetti: “Abbiamo sfruttato la mancanza di Christenson. Quando rientrerà la musica cambierà…”

LEAD_Alfapaint_istit
Foto LVM

Di Redazione

Torna a casa con tre punti importanti l’Itas Trentino dalla trasferta di Modena al PalaPanini e il secondo posto ancora in tasca. Un match che non ha regalato grandi emozioni con la squadra di Lorenzetti sempre con in mano il pallino del gioco, chiudendo la pratica in tre set.

“Bella prestazione? A livello tattico non lo so, tecnico in certe cose si, per una volta è venuta fuori la difesa, abbiamo sporcato la battuta, l’attacco è andato meglio dell’ultima partita, – ha dichiarato coach Angelo Lorenzetti nel posto partita – secondo me i ragazzi sanno faremo molto meglio. Ovviamente abbiamo incontrato una Modena senza il palleggiatore titolare, che con tutto il bene che si vuole ai secondi alzatori come io ne voglio a Daldello insomma, Christenson, Giannelli, De Cecco, sono giocatori che danno uno stile, danno un ritmo e fanno dei numeri. Per loro, quando rientrerà Micah cambierà la musica, noi siamo venuti qua, abbiamo sfruttato questa sua mancanza e siamo contenti perché quasi inaspettatamente l’ultimo giorno ci giochiamo un secondo posto”.

Poco tempo a disposizione però per Trento che domani tornerà nuovamente in campo per la gara di andata delle Finali di CEV Cup.

Adesso abbiamo la Coppa CEV, che è la cosa più importante – conclude Lorenzetti-. Con umiltà e determinazione dobbiamo andare li ad impostare ogni giocata, però insomma ai ragazzi non posso che fare degli applausi”.

Sandlovers_LEADERBOARD