La Valsabbina Brescia non rinuncia ai suoi playoff, ma Chieri ha un bisogno disperato di punti

Spalding_Leaderboard
Banca Valsabbina Brescia

Di Redazione

Terminato l’ideale “Giro di Lombardia” nel quale la Banca Valsabbina ha affrontato Bergamo, Casalmaggiore, Busto Arsizio e Monza con un bottino di un solo punto conquistato nell’ultimo turno contro la Saugella, la squadra di coach Enrico Mazzola è decisa a riscattarsi. Le Leonesse nella prossima giornata, la ventiquattresima della della Samsung Volley Cup serie A1, terzultima della regular season, saranno in trasferta contro la Reale Mutua Fenera Chieri, penultima in classifica. Dirigeranno l’incontro Mariano Gasparro e Roberto Pozzi, al video Fabrizio Ciracì e Federica Vola al referto segnapunti elettronico.

Nella gara d’andata, giocata il 22 dicembre 2018 al PalaGeorge di Montichiari in diretta Rai, a vincere furono le Leonesse per 3-2, al termine di una battaglia estenuante (2 ore e 22 minuti di gara, incontro più lungo della regular season insieme a Il Bisonte Firenze-Saugella Monza), top scorer dell’incontro Villani con 19 punti per Brescia e De La Caridad con 25 per Chieri. Negli scontri diretti tra campionato (A2 e A1) e Coppa Italia, Brescia è in vantaggio per 5-1.

La sfida contro la Saugella Monza ha coinciso con il debutto stagionale ed assoluto in A1 di Francesca Baccolo, giovanissima centrale bresciana, entrata nel terzo set nel giro in battuta. “Ero molto ansiosa – racconta – ma ero ugualmente felice di essere entrata in campo. La gioia che ho provato è stata così grande che ho fatto fatica a contenerla. La mia famiglia era presente al PalaGeorge e si è emozionata. E’ stato molto bello. Ho raggiunto un piccolo obiettivo, ne sono molto fiera, perché sono stati ripagati i tanti sacrifici che ho fatto in questa stagione”.

L’atleta, bresciana di Polpenazze, classe 2001, in questa stagione lunga ed avvincente si è divisa tra gli allenamenti in serie A1, agli ordini di coach Enrico Mazzola, ed i campionati di serie D/Under 18, sotto la guida di Matteo D’Auria. “Sotto molti aspetti mi sento migliorata – prosegue – sia in quello tecnico sia in quello di squadra dove ho imparato molto le dinamiche di spogliatoio, specie rapportandomi con le atlete di serie A. Nonostante abbia debuttato nel massimo campionato voglio migliorare ancora”. A tre turni dalla conclusione del campionato Francesca è positiva per il finale di stagione. “Non dobbiamo mollare – precisa – la matematica non ci condanna ancora. I play off sono difficili da raggiungere, ma sappiamo che tante vittorie sono state raggiunte con la forza di squadra”.

Il roster del team sabaudo, allenato dallo scorso 16 gennaio da Marco Sinibaldi, che ha sostituito Luca Secchi, è mutato rispetto all’andata. Col mercato invernale in cabina di regia è arrivata la statunitense Jordyn Poulter al posto di Chiara Scacchetti (passata all’Acqua e Sapone Volley Group Roma) e la schiacciatrice croata Ana Starcevic al posto di Odina Aliyeva; il resto della formazione chierese è formato dall’esperta Sara De Lellis mentre l’opposta e principale terminale offensivo (358 palloni messi a terra) è la cubana con il passaporto dell’Azerbaigian Giselle De La Caridad Silva. Le attaccanti di posto 4 a disposizione sono Elena Perinelli, la croata Barbara Dapic, Elisa Tonello e Giulia Angelina. Le centrali sono la statunitense Samantha Middleborn, la bielorussa Anzhelika Barysevich e Yasmina Akrari. I liberi sono Giulia Bresciani e Giorgia Caforio.

(Fonte: comunicato stampa)

Spalding_Leaderboard