Lo Skra Belchatow ferma lo Zenit imbattuto da sei partite e sogna la semifinale

Sandlovers_LEADERBOARD
Foto: Cev.eu

Di Redazione

Grande impresa dello Skra Belchatow che vince la gara d’andata di Champions League maschile contro lo Zenit San Pietroburgo che era imbattuto da sei partite e non aveva ancora perso questa stagione nella massima competizione europea. Nonostante un Grozer come sempre molto ispirato e risolutivo, ben 23 i punti per il tedesco, il Belchatow ha trovato nel suo ambiente e nel carisma del suo leader Wlazly, al rientro dopo due mesi fuori dal campo per un infortunio, gli elementi decisivi per fare propria la partita: 3-1 (25-18, 13-25, 25-22, 25-18).

Nonostante un secondo set disastroso il Belchatow ha saputo riprendere il controllo della partita, conquistare un terzo set bello ed equilibrato e dominare il quarto dall’inizio alla fine. Grozer top scorer ed Ebadipour è stato nominato MVP del match grazie ai suoi 18 punti e a un eccellente 67% di efficacia in attacco. Cinque gli uomini dello Skra in doppia cifra: Zenit decisamente molto meno brillante in attacco e completamente affidato alla potenza di Grozer che stavolta non è bastata. Soddisfattissimo al termine del match il tecnico italiano dello Skra, Roberto Piazza: “Abbiamo giocato una buona gara e avremmo anche potuto giocare meglio. In queste sfide soprattutto contro squadre di qualità come lo Zenit se vuoi vincere devi essere quasi perfetto. La vittoria ci serve anche a staccare, a rilassarci un po’ in vista della gara di ritorno che sarà sicuramente durissima: Artur Szalpuk è ormai pronto e il suo ingresso fa ben sperare ma devo ringraziare Milan Katic per come ha saputo giocare fin qui. Ho delle scelte da fare, magari Artur potrà essere utile in Russia ma in questo momento non lo so e per fortuna ho tempo per pensarci”.

Wlazly ha giocato nello starting team di tutti e quattro i set, Katic ha firmato 10 punti con un 53% in attacco mentre Szalpur è entrato nel secondo set quando la frazione era ormai segnata marcando comunque due punti, uno su attacco e uno su ace, e subendo un muro punto.

Gara di ritorno in programma mercoledì 20 marzo alle ore 20.30 alla Silbur Arena di San Pietroburgo. La vincente di questa sfida in semifinale affronterà la vincente di Dinamo Mosca-Lube Civitanova, con i cucinieri in vantaggio 3-2 dopo la gara giocata in Russia.

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE