Roma Volley raggiunge quota cinque vittorie consecutive: 3-1 contro la Conad Lamezia

Spalding_Leaderboard

Di Redazione

Soffre, non demorde e alla fine esulta per aver centrato la cinquina. Cinque come le vittorie in casa consecutive della Roma Volley che batte 3-1 la Conad Lamezia.

Ma quanta fatica per la squadra di Mauro Budani che fa tutto bene nella prima parte e poi si complica maledettamente la vita nella seconda, perdendo il terzo set e andando sotto nel quarto fino al 19-16. Ma il più bello arriva sul finale con una serie di cambi che danno forza e grande sostanza, dentro Luca Genna e Luca Loreto, uno dei più giovani del roster giallorosso che va al servizio e sballa completamente la ricezione e i piani della squadra di Riganò e poi nel rush finale pesca l’ace del definitivo 25-21. Se l’era vista brutta la Roma Volley, si temeva un altro tie-break e invece contro una diretta concorrente ha collezionato di fronte un pubblico caldo l’ennesima prestazione e incamerato tre punti fondamentali per la ricorsa ai playoff. Tutti hanno dato il meglio, una menzione d’obbligo per Michal Lasko, sceso in campo con un dolore alla schiena, ha stretto i denti e proprio nel quarto set si è caricato la squadra sulle spalle in contrattacco, risultando il terminale d’attacco micidiale e decisivo (25 punti). Un plauso a Lamezia che ci ha provato fino alla fine, ora la situazione in classifica è di Roma a quota 17, mentre Leverano e Alessano sono a 18.

L’analisi del tecnico Mauro Budani: “Siamo andati in difficoltà dopo due set in cui abbiamo dominato, ne parlavamo in altre occasioni che una palla può cambiare la partita ed è successo anche con Lamezia, ci è stato un cambio di atteggiamento che non mi è piaciuto, siamo andati in difficoltà, pensavamo di aver portato già a casa il risultato. Mi è piaciuta la convinzione nella parte finale del quarto, loro difendevano molto di più. Devo fare i complimenti a chi è subentrato come Loreto e Genna che hanno dato un grande contributo, menzione per Lasko che si è sobbarcato la squadra sulle spalle, questa è al forza di una squadra. Pensavamo di risolvere la situazione da soli e non di squadra, questa la pecca del terzo e di inizio quarto, ma questa vittoria ci darà più tranquillità per il mese di marzo, fondamentali per noi”.

Una partita che ha visto un doppio canovaccio. Roma con Paolucci e Tozzi ancora fuori giri e con Lasko non al meglio nel primo set prende il largo da metà parziale e controlla alzando il ritmo in attacco e battuta. Secondo set sicuramente più combattuto con la Roma Volley che sbaglia qualcosa di troppo in contrattacco e al servizio, poi sul 18-18 rimette a posto battuta e fase break, spinge sull’acceleratore e chiude sul 25-20 senza troppe difficoltà, inducendo l’avversario a errori diretti. Nel terzo Roma abbassa il livello di guardia, sbaglia molto e cala alla distanza, a dispetto di una Conad Lamezia che gioca il tutto per tutto. Così i calabresi ci credono e accorciano le distanze. Nel quarto Lamezia prende fiducia fino al 19-16 poi entrano in scena Lasko e Loreto e i giallorossi volano verso la vittoria.

Roma Volley – Conad Lamezia 3-1 (25-18, 25-21, 18-25, 25-21)

Roma Volley: Sperotto 2, Zappoli Guarienti 8, Rau 12, Lasko 25, Rossi 10, Antonucci 5, Titta (L), Rizzi (L), Borraccino 1, Genna 1, Loreto 2. N.E. Pregnolato, Paolucci. All. Budani.

Conad Lamezia: Negron 1, Bruno 3, Aprile 8, Bigarelli 21, Butera 3, Bizzotto 7, Ingrosso 8, Zito (L), Alfieri 3, De Santis 0, Anselmi 0. N.E. Fantini. All. Riganò.

ARBITRI: Di Bari, Guarneri.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_CPCAR_GENERIC