Imoco Volley: ultima chiamata in Champions. Serve una vittoria in tre set e sperare negli altri risultati

Spalding_Leaderboard
Foto CEV

Di Redazione

È appeso ad un filo sottilissimo il destino dell’Imoco Volley in Champions League, che può ancora sperare nella qualificazione ai quarti di finale. Conegliano, attualmente seconda della Pool D con 8 punti all’attivo, frutto di tre vittorie e due sconfitte, è obbligata a vincere questa sera, nell’ultima partita della fase a gironi, con il massimo scarto e con un secco 3-0 contro il Lodz al PalaVerde ma, questo, potrebbe non bastare.

Le pantere, infatti, sono ultime nella classifica delle attuali seconde classificate: la Dinamo Mosca, l’unica con quattro vittorie (il primo criterio valido, prioritario rispetto ai punti conquistati) e 10 punti, la Dinamo Kazan con tre vittorie e 10 punti, lo Stoccarda con tre vittorie e 9 punti, il Budowlani Lodz con tre vittorie e 8 punti ma un quoziente set migliore di quello delle trevigiane.

Le ragazze di coach Santarelli dovranno sperare che in almeno altri due gironi, le attuali seconde perdano il proprio match. Dunque, l’Imoco passerà il turno se riuscirà a mettersi alle spalle due delle attuali seconde. Ma prima, in ogni caso, c’è una partita da vincere contro il Commercecon Lodz e in caso di risultato positivo, sperare in un “miracolo”.

Pool D

Imoco Volley Conegliano – Commercecon Lodz (POL) martedì 26 febbraio, ore 20.30
SSC Palmberg Schwerin (GER) – Savino Del Bene Scandicci martedì 26 febbraio, ore 19.00

Classifica: Savino Del Bene Scandicci 12 (4-1), Imoco Volley Conegliano 8 (3-2), SSC Palmberg Schweriner 7 (2-3), Commercecon Lodz 3 (1-4).

Sandlovers_LEADERBOARD