Scanzo vince sul campo di Bresso per 1-3

LEADERBOARD_GPCAR_2008
Ph. Silvia Quadrini

Di Redazione

Ci sono vittorie belle e altre che lo sono ancor più perché pesanti.

A Bresso lo Scanzo passa 3-1 senza Gerosa, egregiamente sostituito da Lizzola, in un match ricco d’insidie annullate anche per merito dei due attaccanti principali, Corti e Bonetti.

Ben 41 palloni messi a terra in due: il modo migliore per accogliere a braccia aperte il regalo di Bolzano, che ha superato 3-0 Brugherio.

Trento, in campo oggi con Milano, ha la freccia inserita sui Diavoli e, con tre squadre potenzialmente in cinque punti per due posti play-off, si fa strada la certezza di uno sprint tanto lungo quanto, improvvisamente, incandescente.

Contro i ragazzi di Smorgon lo scatto bruciante di Quintieri e compagni ha dissolto in qualche scambio le ombre che aveva lasciato la rimonta subita a Verona, relegata in un angolo con il 58% di squadra in attacco.

La ripartenza, tuttavia, riporta un divario inferiore anche se più per demerito dei giallorossi, che conducono anche con cinque lunghezze di margine il parziale, ma dal 20-15 si siedono e subiscono un 2-7 che coincide con la parità a 22.

Nel punto a punto però nervi saldissimi e chiusura alla seconda opportunità. Nel terzo parziale, invece, il trend s’inverte, la banda Marchesi resta sempre dietro e paga a caro prezzo anche i 13 errori che consentono ai milanesi di allungare una sfida che – anche nel quarto set – conferma il suo grado di difficoltà.

Perché i padroni di casa vanno anche sopra di un break (13-15) prontamente annullato dai bergamaschi che passano a condurre e, nel finale, sfoderano il vero Bonetti per intascare tre punti d’importanza capitale per il successo numero 13.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE