Gioia del Colle difende le mura amiche contro l’Elios Messaggerie Catania

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE

Di Redazione

L’Elios Messaggerie Catania, nonostante i tentativi di rimanere in partita, non riesce ad uscire vittoriosa dal campo di Gioiella Gioia del Colle, incassando invece una nuova sconfitta nella settima giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie A2 Credem Banca 18/19.

Un 3-0 (25-21, 25-20, 25-20) che equivale ad un rientro a casa a bocca asciutta dunque e, visti i risultati degli altri campi, lo slittamento fino al nono posto della classifica del girone blu, quando, per la fine della Regular Season, mancano solo sei partite. Con Cesare Gradi infortunato e dunque in panchina, Mauro Puleo, anche in questo caso, ha mandato a fronteggiare gli avversari una squadra rimaneggiata. Dusan Bonacic nel ruolo di opposto, Juan Ignacio Finoli palleggiatore, Filippo Porcello e Federico Reina al centro, Francesco Corrado e Stefano Chillemi schiacciatori, Francesco Pricoco libero. Sono serviti a poco i cambi che Puleo, ha gestito durante la partita, anche quando, a metà del secondo set e fino alla fine del match, ha ritrovato Federico Mazza che ha ripreso il suo posto di centrale e che è riuscito a portare la squadra in vantaggio contagiando tutti con tutta la sua voglia di giocare a due mesi dall’incidente che lo aveva fermato.

“Ci è mancata la bocca di fuoco di Cesare Gradi”, è il commento a caldo del presidente Natale Aiello, in trasferta con la squadra, che aggiunge: “In partite come questa, giocare con degli handicap così forti rende tutto più difficile”.

Dello stesso avviso l’allenatore Puleo: “Manca sempre qualcosa nei momenti più importanti e non essere mai tutti ci penalizza, purtroppo non posso fare affidamento su alcuni giocatori, quindi se non possiamo avere la squadra che avevamo ipotizzato ad inizio stagione non riusciamo a giocare al livello che abbiamo dimostrato nel girone di andata. Al rientro a Catania avremo modo di confrontarci, con società e squadra, se verrà riconosciuto che il problema sono io non esiterò a fare un passo indietro”.

La partita

Nel primo set i rossazzurri partono in vantaggio con un doppio ace di Corrado (2-4), ma nonostante questo Gioia del Colle rimane in scia fino ad un pareggio (10-10) per poi andare avanti (15-11). Sul 17-12 Puleo chiama il time out, che sembra avere l’effetto sperato. Al rientro Bonacic chiude due punti (17-14), ma la grinta ritrovata non basta, perché Gioia corre fino alla chiusura del set ( 25-21).

Il secondo set parte in parità. Si procede punto a punto fino a metà. Quando Bonacic viene chiuso a muro (20-15), il vantaggio dei padroni di casa è quasi incolmabile e nonostante i rossazzurri si rifacciano sotto con l’ingresso in campo di Mazza e con una diagonale di Toselli, che riesce a chiudere un punto importante (21-19), anche questo set è perso.

Inizio del terzo set fotocopia di quello precedente. I rossazzurri partono in vantaggio, con un mani out di Corrado è un + 3 (3-6), ma Gioia del Colle pareggia (12-12) con l’ex rossazzurro Francesco Sideri. Da qui è quasi un punto a punto (17-17), ma gli errori rossazzurri contano più dei punti messi a segno e i padroni di casa chiudono con cinque punti di vantaggio (25-20).

TABELLINO
Gioiella Gioia del Colle – Elios Messaggerie Catania 3-0 (25-21, 25-20, 25-20)

Gioiella Gioia del Colle: Kindgard 2, Radziuk 6, Usai 2, Prolingheuer 15, Sideri 11, Sighinolfi 4, Marchetti (L), Frigo (L), Margutti 0, Catena 0. N.E. Meringolo, Marcovecchio, Scrollavezza. All. Passaro.
Elios Messaggerie Catania: Finoli 2, Chillemi 1, Porcello 6, Bonacic 14, Corrado 13, Reina 2, Pricoco (L), Petrone 0, De Costa (L), Toselli 3, Mazza 1. N.E. Gradi. All. Puleo.
ARBITRI: Di blasi giuseppe maria, Rossetti.

(Fonte: comunicato stampa)

ISPEDIA_LEADERBOARD