CEV Cup: l’UYBA strappa al Mulhouse l’accesso alla semifinale

WEB_HEROES_LEADERBOARD

Di Redazione

La Yamamay E-Work Busto Arsizio vince anche la gara di ritorno dei 4i di Cev Cup e conquista l’accesso alla semifinale. Gennari e compagne, dopo il 3-0 dell’andata, si sono ripetute stasera al Palais des Sport di Mulhouse, infliggendo alle padrone di casa francesi un’altra sconfitta, questa volta per 3-2.

Nella serata francese brillante la prestazione di Herbots (21 punti con il 40%) e Meijners (20 col 47%), dentro dal terzo game per Gennari.

Starting six: la UYBA parte con Orro – Grobelna, Bonifacio – Botezat, Gennari – Herbots, Leonardi libero. Mulhouse risponde con Papafotiou – Spelman, Trach – Olinga Andela, Snyder – Frantti, libero Soldner.

Nel primo set la UYBA è sempre avanti, sbaglia pochissimo e chiude rapida 13-25, con 6 punti a testa per Herbots e Gennari.

Nel secondo game Mulhouse prova Guerra al posto di Snyder e Michel per Trach, ma le farfalle continuano a dominare con 4 punti a testa di Grobelna, Gennari e Bonifacio (14-25).

Dal terzo parziale, a giochi chiusi, via al turnover per Mulhouse e per Mencarelli, che schiererà fino alla fine Berti per Bonifacio, Meijners per Gennari e Piani per Grobelna. Da qui c’è più equilibrio e, nonostante i 9 punti nel set di Meijnets vince Mulhouse 25-23 (Guerra 5).

Nel quarto le padrone di casa continuano ad imporre il loro gioco, con le farfalle che mollano un pochino la presa (spazio anche per Cumino a metà game) e concedono il parziale (25-20, 5 punti per Guerra, 4 per Jeanpierre).

Al tie-break finale la UYBA parte benissimo (1-5) e, nonostante il tentativo di recupero delle francesi (13-14 bene Guerra), riesce a chiudere a proprio favore 13-15.

Sala stampa:

Mencarelli: “Una partita interpretata nel modo giusto: siamo entrati con un livello di attenzione e di gioco molto elevato e abbiamo conquistato senza problemi i due set necessari. Poi non dico che abbiamo fatto allenamento, ma sicuramente abbiamo avuto la possibilità di provare soluzioni diverse anche con le ragazze che non sempre fanno parte del 6+1 titolare. E’ stato dunque un buon test, perchè poi loro hanno iniziato a giocare più sciolte. Al di là del passaggio del turno sono soddisfatto della serata francese”.

Leonardi: “Ci eravamo dette di partire cariche e devo dire che dal primo punto siamo state fortissime per tutti e due i set che servivano. Poi c’è stato sicuramente un calo, ma sono contenta di aver portato comunque a casa la vittoria al tie-break. Abbiamo battuto, murato e contrattaccato benissimo: oggi ci è riuscito davvero tutto”.

Il tabellino

ASPTT Mulhouse VB – Unet E-Work Busto Arsizio 2-3 (13-25, 14-25, 25-23, 25-20, 13-15)

ASPTT Mulhouse VB: Frantti 4, Trach 1, Snyder 2, Michel 9, Santos Perez 2, Jeanpierre 5, Jaegy ne, Soldner (L), Spelman 10, Budrak ne, Papafotiou 2, Ebatombo, Olinga Andela 10, Guerra 15. All. Magail. Battute vincenti 4, errate 8. Muri: 11.

Yamamay E-Work Busto Arsizio: Piani 7, Peruzzo, Herbots 21, Grobelna 9, Gennari 10, Cumino, Orro 5, Leonardi (L), Bonifacio 4, Meijners 20, Berti 7, Botezat 4. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 10, errate 14. Muri: 12 (Orro 3).

Arbitri: FOLGAR FRAGA Marcos Antonio (SPA) – RYABTSOV Alexander (RUS)

(Fonte: comunicato stampa)

ISPEDIA_LEADERBOARD