Folgore Massa: nel derby contro Aversa giunge l’undicesimo successo stagionale

LEAD_INN_SUZUKI
Ufficio Stampa Snav

Di Redazione

Volano le frecce biancoverdi, in un crescendo di emozioni che scaldano i cuori del Palatigliana per la prima vittoria del 2019 davanti ad un pubblico che vuole scrivere la storia insieme ai ragazzi della Folgore.

Nel derby contro Aversa giunge l’undicesimo successo stagionale (terzo di fila) che con il contemporaneo passo falso di Tricase in quel di Taranto mette il roster costiero al secondo posto in solitaria alle spalle di Ottaviano.

Ed il prossimo week-end si va proprio in provincia di Lecce per uno scontro diretto dal coefficiente tecnico e mentale altissimo.

Successo secco. 3-0 come nel match di andata, con le fasi centrali di ogni parziale decisive per piazzare l’allungo e poi gestire il vantaggio con disarmante personalità.

Le copertine sono per Nicolò Casaro, autore di 16 punti e protagonista di un terzo set da paura: 7 acuti, di cui 3 ace con la ricezione normanna letteralmente in crisi davanti alle sue traiettorie potenti e ben assestate.

Per la Folgore 5 servizi vincenti, 7 muri ed una consistenza sempre più marcata con il passare dei minuti.

Coach Nicola Esposito regala la gioia dell’esordio in prima squadra al centrale classe 2000 Luigi Savarese, protagonista in Serie C ed espressione di una gioventù in fase di costante crescita, facendo propri gli insegnamenti dei compagni più esperti.

Il tecnico biancoverde inizia la contesa con Aprea-Casaro; Fantauzzo-Ferenciac; Cuccaro-Deserio e Denza libero.

PRIMO SET. Partenza lanciata della Folgore, che con una bordata di Casaro a premiare il bagher di Aprea, ed il muro sontuoso di Fantauzzo su Tasholli si porta subito sul 4-2. Casaro beffa il muro a 2 normanno (6-4), quindi Fantauzzo non perdona e piazza il 7-5. Aversa rientra, ma un servizio out di Mastrangelo ed un doppio Casaro costringono i normanni a chiamare la prima sospensione tecnica sul 10-7. Il servizio flottante di Cuccaro manda in crisi la ricezione ospite. Deserio affonda con un primo tempo regale e poi Cuccaro trova il primo ace della gara per il 12-7. Aversa è troppo fallosa (3 errori di fila al servizio), i costieri ne approfittano e sull’attacco centrale di Cuccaro il tabellone recita 17-12. Il centrale costiero concede il bis con un tocco morbido, poi l’ace di Fantauzzo preceduto da un attacco diagonale out di Ardenio mettono un’ipoteca sul parziale (20-13). Non può mancare la griffe d’autore di capitan Aprea: tocco di seconda sulla ricezione di Fantauzzo e palla che si appoggia a terra (22-15). Esposito, appena entrato per Ferenciac, piazza la parallela esterna (23-15). Il primo tempo di Deserio regala il set-point (24-17) concretizzato da un’invasione dei normanni (25-17).

SECONDO SET. Aprea dà spettacolo, e con un arcobaleno da 2 verso posto 4 regala a Casaro la possibilità di appoggiare un tocco morbidissimo che cade dolcemente sul parquet per il 3-2. Cuccaro è una garanzia, e porta a termine un attacco perfetto sulla ricezione difettosa dei normanni a seguito di un servizio ad altissima velocità di Casaro. (7-4). Aprea sorprende tutti con una girata a tutto polso sul salvataggio di Ferenciac (8-5). Ferenciac brucia il parquet, mentre Casaro apre il braccio e premia una difesa fantastica di Denza per mettere a terra il 12-5. La Folgore incanta. Aprea illumina, finta di Cuccaro e pipe siderale di Fantauzzo (13-6). L’attacco di Tasholli si infrange sulle mani alte di Deserio per un monster block da paura, Casaro trova il mani out per fissare il 16-10. L’asse Aprea-Casaro funziona a memoria (18-12), Aversa va in confusione ed Esposito al secondo tentativo vince la resistenza normanna piazzando il 21-13. Entrano Miccio e Cormio, poi i cori del Palatigliana per il 2000 Savarese. Il pallonetto di Cormio, l’attacco ospite fuori dal campo e l’ennesimo muro di Deserio su Ardenio mandano in estasi i supporters per il 25-15 che porta i biancoverdi sul 25-15.

TERZO SET. È subito Deserio-show: due muri consecutivi su Di Vincenzo e Diouf e Folgore immediatamente avanti 4-1. I normanni accusano il colpo, Mastrangelo attacca in mezzo alla rete e Fantauzzo trova subito una parallela esterna che piega le mani del muro aversano (7-2). Ardenio non trova le misure del campo (9-3). A questo punto Casaro decide che è ora di chiudere la pratica: 4 punti consecutivi (2 ace), Aversa chiama time-out, ma al ritorno in campo l’opposto massese trova un nuovo servizio vincente seguito da un missile che si inchioda in zone 5 (15-4). Fantauzzo è caldo (16-7), Cuccaro sfonda e poi Deserio trova la giusta coordinazione per il primo tempo del 18-9. Pontecorvo difende, mettendo il pallone in cassaforte dove Casaro è una sentenza (19-11). Deserio trova il quinto punto nel parziale (nono complessivo), poi la pipe di Ferenciac e la Folgore doppia Aversa sul 22-11. La bomba centrale di Cuccaro porta al match-point, che la squadra di coach Nicola Esposito mette a segno con una traiettoria a incrociare di Fantauzzo.

SNAV FOLGORE MASSA – NORMANNA AVERSA ACADEMY 3-0 (25-17, 25-15, 25-14)

SNAV FOLGORE MASSA: Cuccaro 8, Deserio 9, Denza (L), Casaro 16, Ferenciac 5, Fantauzzo 8, Aprea 2. Cambi: Esposito 2, Miccio, Cormio 1, Savarese, Pontecorvo. N.e.: Della Mura.
All: Nicola Esposito

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_INN_SUZUKI