Itas Trentino, Lorenzetti: “La Lube ci è davanti, per batterla dovremo fare qualcosa in più”

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE

Di Redazione

Angelo Lorenzetti ed il capitano dell’Itas Trentino Simone Giannelli sono pronti. L’imminente partecipazione alla Final Four di Del Monte® Coppa Italia 2019, che prende il via sabato 9 febbraio all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna), è ovviamente l’argomento centrale.

“Gli scontri diretti come quelli che caratterizzeranno il prossimo weekend sono in grado di chiarire i rapporti di forza fra le varie formazioni – ha spiegato Angelo Lorenzetti –  l’ultimo che abbiamo affrontato con la Cucine Lube Civitanova, lo scorso 13 gennaio in casa, ci ha detto che i nostri avversari ci sono davanti e che quindi per riuscire ad ottenere un risultato migliore dovremo fare qualcosa in più senza dimenticare che anche in quella occasione eravamo riusciti comunque a fare tanto. Dovremo quindi arrivare vicini al nostro limite, giocando una partita superiore al nostro massimo livello. Dal mio punto di vista vorrei che la squadra avesse un grande approccio agonistico ma al tempo stesso anche che giocasse con tranquillità perché la voglia di strafare in queste circostanze può essere una cattiva compagna di viaggio. Le statistiche ci dicono, inoltre, che la nostra formazione è riuscita ad esprimersi sin qui ad un livello medio alto nella fase di cambiopalla, ma pure che possiamo migliorare ancora ed in particolare in ricezione; nella fase di break point invece abbiamo acquisito un nostro stile in battuta e a muro ma man mano che il livello agonistico si alzerà sono convinto che dovremo fare qualcosa di più anche in difesa”.

“Sarà una semifinale bellissima perché, lo confermano anche i numeri, il livello tecnico delle due squadre è molto importante – ha aggiunto Simone Giannelli – . Risulta quindi difficile prevedere cosa potrà fare la differenza; probabilmente saranno i dettagli a far pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra. Siamo pronti a dare il massimo, con la piena consapevolezza dei nostri mezzi; giocheremo per migliorare anche in questa occasione, senza guardare troppo al nostro recente passato contro questo avversario e nella specifica manifestazione. Siamo arrivati a questa Final Four perché ce lo siamo meritati, eliminando una squadra forte come Verona, e vogliamo capire a che punto siamo della gerarchia del volley nazionale. Qualsiasi sarà il risultato finale vogliamo tornare a casa con qualcosa in più rispetto a quello che siamo ora”.

Dopo i due allenamenti svolti nella giornata odierna alla BLM Group Arena, la preparazione all’appuntamento proseguirà con la sessione di giovedì pomeriggio. Venerdì mattina il trasferimento a Bologna.

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE