Alla BLM Group Arena arriva la Bcc Castellana Grotte

LEAD_ERBAVOGLIO_ISTITUZIONALE

Di Redazione

L’Itas Trentino si prepara ad affrontare Castellana Grotte tra le mura amiche, cercando di avvicinare sempre di più la capolista Perugia, impegnata a Modena. Conquistare l’intera posta in palio in questa occasione potrebbe quindi offrire l’occasione di guadagnare punti almeno su una di due delle principali contendenti per il primo posto finale in classifica.

“Vogliamo continuare la nostra corsa in campionato per essere protagonisti fino in fondo – ha spiegato l’allenatore Angelo Lorenzetti in sede di presentazione – e per tale motivo anche questo appuntamento è importante. Dobbiamo concentrarci sul nostro gioco e tenere sempre presente le nostre ambizioni; di fronte ci troveremo una Castellana Grotte che ha sin qui avuto troppa poca fortuna rispetto a quanto sia stata in grado di esprimere con la sua pallavolo. A maggior ragione sarà un incontro a cui bisognerà avvicinarsi con le dovute attenzione, anche perché il recente addio dell’opposto Renan potrebbe rendere il gioco pugliese meno prevedibile e togliere pressioni all’intera squadra”.

Il tecnico gialloblù potrà contare sull’intera rosa di tredici giocatori, che completeranno la preparazione alla BLM Group Arena con gli allenamenti del pomeriggio odierno e della mattinata di domenica. In questa circostanza Trentino Volley sosterrà la 796a partita della sua storia e andrà a caccia della 556a vittoria assoluta: attualmente ne conta 288 in casa e 267 in trasferta.

GLI AVVERSARI Ancora a secco di vittorie in regular season, con appena sei punti e l’ultimo posto in classifica, la BCC Castellana Grotte si presenta a Trento priva anche del suo terminale offensivo di riferimento. L’opposto brasiliano Renan Buiatti (sino a domenica scorsa il sesto marcatore della regular season con 339 palloni vincenti in diciannove gare) ha infatti lasciato il gruppo solo giovedì, preferendo le offerte giuntegli dalla seconda divisione turca; al suo posto almeno domenica dovrebbe giocare il russo Kruzhkov (già visto in campo nel match d’andata) mentre per il futuro la società pugliese non ha escluso un ritorno sul mercato. Il gioco impostato da Falaschi inevitabilmente dovrà quindi cambiare, magari insistendo di più sugli schiacciatori stranieri Mirzajampour e Wlodarczyk. Il giocatore più atteso è in ogni caso il centrale australiano Aidan Zingel, protagonista comunque di una buona stagione, che vivrà la sua prima partita da ex alla BLM Group Arena dopo aver giocato nello scorso campionato 48 gare con la maglia di Trentino Volley. Rispetto alla gara d’andata è differente la guida tecnica; da un mese e mezzo a questa parte l’allenatore è Vincenzo Di Pinto che ha sostituito Paolo Tofoli, diventato nel frattempo coach di Alessano in Serie A2.

I PRECEDENTI Quello di domenica sarà l’ottavo confronto assoluto fra Trentino Volley e Castellana Grotte. Il bilancio parla solo in favore dell’Itas Trentino, che ha concesso agli avversari appena un punto sui ventuno sin qui in palio: quello ottenuto dai pugliesi proprio nel match d’andata di questa regular season, giocato l’11 novembre scorso al PalaFlorio e concluso per 2-3 (parziali di 25-23, 19-25, 22-25, 25-19, 10-15). Tre i precedenti già disputati a Trento, con Castellana Grotte che ha lasciato strada due volte per 3-0 (24 ottobre 2010 e 17 febbraio 2013) e in un caso per 3-1 (28 ottobre 2017).

GLI ARBITRI L’incontro sarà diretto dalla coppia proveniente da Città di Castello (Perugia); Rocco Brancati (in massima categoria dal 2015, al debutto da primo arbitro in SuperLega) e Simone Santi (secondo arbitro, in Serie A dal 1994 ed internazionale Fivb dal 2011). Un incrocio per entrambi con Trentino Volley nella regular season in corso: Brancati, alla terza partita in SuperLega 2018/19, ha diretto il recente successo per 3-0 a Vibo del 13 gennaio, mentre Santi (decima partita di campionato) ha arbitrato il successo casalingo in tre set del 18 novembre su Verona.

(Fonte: comunicato stampa)

LEADERBOARD_GPCAR_2008