Champions League: i Cucinieri conquistano il primo posto del girone vincendo contro il Cez Karlovarsko

Spalding_Leaderboard

Di Redazione

La Cucine Lube Civitanova infila il quarto 3-0 consecutivo in Champions League ai cechi del Karlovarsko. Ma soprattutto conquista matematicamente il primo posto nel girone con due turni di anticipo, garantendosi così la qualificazione ai Quarti di finale della massima competizione europea: a 2 vittorie e 6 punti sopra le due inseguitrici Modena e Zaksa (i polacchi hanno battuto oggi pomeriggio 3-1 i gialloblu) la Lube diventa irraggiungibile grazie al quoziente set (attualmente ha 12 set vinti e 0 persi) anche in caso di doppia sconfitta per 0-3 nelle prossime due gare.

Nel match odierno la Cucine Lube Civitanova ha fatto valere tutto il suo maggiore spessore tecnico, gestendo senza problemi la gara senza lasciare spazio ai cechi che comunque sono scesi in campo dando il massimo in ogni occasione. Top scorer del match Leal con 16 punti e il 55% in attacco, molto bene anche Simon con 3 muri e 78%, ma l’MVP è Balaso grazie ad una prova maiuscola in difesa e ricezione.

La partita

Coach De Giorgi, senza Stankovic a riposo precauzionale per un leggero fastidio muscolare all’adduttore e Juantorena ancora fermo, schiera Bruno-Sokolov, Simon-Diamantini, Leal-Kovar, Balaso libero. Il tecnico ceco Novak sceglie Van Haarlem-Rejlek, O’Dea-Patocka, Vasina-Wiese, Vasina-Wiese, Pfeffer libero.

Primo break importante di marca Lube sul servizio di Bruno (10-6), Van Harleem trova un muro su Kovar per il -2 (11-9) ma Simon risponde subito fermando Rejlek (13-9). La Lube sembra avere il controllo del parziale e lo dimostra con Kovar e il muro di Leal che portano i cucinieri al +6 (19-13): un ace del cubano naturalizzato brasiliano regala il 23-16 e i cucinieri chiudono senza problemi 25-16. Sokolov 5 punti con l’83% in attacco.

La Lube parte bene anche nel secondo set (7-4) con Leal ma sul turno al servizio di Vasina i biancorossi vanno in difficoltà e subiscono un parziale di 0-5 concedendo così il primo vantaggio della gara ai cechi (7-9). Un muro di Simon e l’attacco out di Rejlek rimettono subito le cose a posto (11-10), Sokolov prende in mano ancora l’attacco biancorosso e la Lube vola a +4 (15-11). Break che si allarga sulla netta invasione di O’Dea (21-16), Simon si scatena al centro e il parziale termina 25-18. Bene Kovar con 5 punti e il 71% in attacco, top scorer del set.

Nova cambia la diagonale inserendo Dzavornok in regia e Penrose (già in campo nella seconda parte del secondo set) ma Leal fa subito sentire la sua voce con due ace in avvio di terzo set che valgono il 7-2 Lube, Kovar non trova la riga in due occasioni e i cechi risalgono a -3 (10-7). In un lampo la Lube con Leal, Sokolov e lo stesso Kovar piazza un maxi break che rilancia i cucinieri sul 15-7. De Giorgi dà spazio a D’Hulst-Cantagalli e trova ottime risposte, i cucinieri chiudono in scioltezza 25-14.

Le dichiarazioni post partita

Fabio Balaso: “Una bella vittoria, sono punti importanti per la classifica, abbiamo meritato il primo posto nel girone. Siamo stati bravi in queste quattro partite a non perdere mai un set, adesso torniamo a pensare al campionato domenica e poi alla Coppa Italia, che è il primo obiettivo importante che abbiamo davanti”.

Stijn D’Hulst: “Oggi abbiamo giocato una buona partita, abbiamo fatto il nostro lavoro, e non abbiamo sprecato troppe energie e questo può essere importante per il proseguo del nostro percorso in Champions League. Non penso che d’ora in poi dobbiamo pensare molto al punteggio, penso che dovremmo giocare semplicemente il nostro gioco”.

Fefè De Giorgi: “Oggi era importante fare una partita concreta, la squadra avversaria ha cercato di dare il massimo, ma con la nostra continuità si è vista la differenza. Era importante vincere bene, 3 a 0 l’abbiamo fatto; adesso chiudiamo la parentesi di Champions per riaprire quella di campionato. Con Sora dobbiamo prepararci a battagliare di nuovo, perché è una squadra che gioca e che lotta. Questa sera sono entrati nuovi elementi nella rosa, sono entrati tutti bene e hanno dato il loro importante contributo”.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA – CEZ KARLOVARSKO 3-0 (25-16, 25-18, 25-14)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 12, Kovar 9, D’Hulst, Marchisio (l) n.e., Massari1, Stankovic n.e., Diamantini 5, Leal 16, Sander n.e., Cantagalli 1, Cester n.e., Simon 11, Bruno 4, Balaso (l). All. De Giorgi.

CEZ KARLOVARSKO: Beer n.e., Pfeffer (l), Dzavoronok, Vasina 3, O’Dea 5, Hudecek, Penrose 4, Van Haarlem 2, Wiese 3, Patocka 6, Rejlek 6, Zmrhal 3. All.

ARBITRI: Jurkovic Cro); Marques Ferreira (Por).

(Fonte: comunicato stampa)

Spalding_Leaderboard