Per il match contro Cutrofiano, la Conad Ravenna chiama a raccolta i tifosi

LEAD_INN_SUZUKI
Foto: Alfredo Del Monte

Di Redazione

Dopo l’ultimo incontro, giocato a San Giovanni in Marignano il 30 dicembre scorso, capitan Bacchi e compagne tornano in campo per due partite che, nel giro di otto giorni, decideranno le sorti del prosieguo del loro cammino. Playoff o playout? L’attuale situazione di classifica permette alla Conad Ravenna di sperare ancora di agganciare la zona playoff. Sassuolo è infatti avanti di 5 punti, ma ha una sola partita da giocare, per di più a Trento che è in lotta per il vertice della girone. Sperando in un passo falso delle modenesi, capitan Bacchi e compagne ce la metteranno tutta per uscire vittoriose nelle partite che mancano al termine della regular season (Cutrofiano in casa e Marsala, fanalino di coda, in trasferta) e in tal modo conquistare la quinta fatidica posizione che significa accesso ai playoff. In caso contrario i punti conquistati contro le pugliesi e le siciliane potranno comunque essere importanti ai fini della fase playout.

Gli infortuni di Canton e Lombardi, entrambe operate al ginocchio, e di Aluigi, già in fase di recupero, non rendono facile la gestione della squadra, ma coach Caliendo è fiducioso nella tenuta delle atlete che restano a sua disposizione: “Gli intrecci di calendario ci hanno portato a riposare il 6 gennaio e a godere così di una lunga pausa che, vista la situazione d’infermeria, ci ha dato la possibilità di recuperare un po’ e di lavorare soprattutto dal punto di vista fisico. La lunga sosta è stata gestita soprattutto nell’ottica di programmare qualche recupero in più e ovviamente tutto è stato combinato con il lavoro tecnico con la palla”.

Domenica 20 gennaio, alle ore 17.00, si giocherà il match contro la Cuore di Mamma Cutrofiano, attualmente appaiata in classifica a 18 punti con la Conad Ravenna. All’andata le ragazze di coach Caliendo lasciarono l’intera posta in palio in Puglia, dando vita in ogni reparto a una delle prestazioni meno brillanti della stagione. Questa volta però si giocherà al PalaCosta e il calore delle mura amiche e del pubblico di Ravenna sapranno dare la giusta spinta a Agrifoglio, Bacchi, Gioli, Mendaro, Rocchi, Torcolacci, Ubertini e a tutte le altre, per trovare il giusto colpo di reni e portare in cascina tre punti assolutamente necessari.

Domenica pomeriggio sarà perciò necessario tutto il supporto dei tifosi e degli appassionati ravennati. Per far sì che possano assistere al match e portare il proprio calore quanti più sostenitori possibili, la società di via Trieste 86 ha deciso di offrire i biglietti ingresso al prezzo speciale di 5 euro, mentre per tutti i ragazzi e ragazze sotto i 12 anni l’ingresso sarà gratuito. Tutto questo sarà possibile anche grazie al sostegno del match sponsor Lidi Group, azienda con sede a Porto Garibaldi, leader nella sterilizzazione e lavanderia industriale, partner ideale delle aziende sensibili al tema dell’igiene e delle aree sterili di lavoro (settore sanitario, case di riposo).

L’A.S.D. Giuseppe Cesari Volley è stata costituita nel 2009 con l’obiettivo di portare avanti e far crescere la pallavolo cutrofianese, ma anche con l’intento di rinverdire sulla piazza le gloriose passate esperienze di volley. La società viene intitolata a Giuseppe Cesari, appassionato dirigente sportivo, morto giovanissimo per un male incurabile. Nel 2011 Cutrofiano disputa il campionato di D, ottenendo la promozione alla categoria superiore e nell’annata successiva estende l’attività al settore maschile. Tra il 2013 e il 2015 la squadra compie il doppio salto, passando dalla serie C alla B1 grazie a due promozioni consecutive. Lo scorso anno Cutrofiano ha scritto un’altra pagina della propria storia recente, vincendo il campionato di B1 e ottenendo il pass per la seconda serie nazionale. In estate è stato confermato in panchina il tecnico Antonio Carratù e sono arrivate sei nuove giocatrici, tra cui l’opposto americano Lutz, un gigante di 2 m e 08 cm, il libero Barbagallo (proveniente da Olbia), la centrale Manzano (da Scafati) e le esperte laterali Moneta (da Baronissi) e Lotti (da Perugia).

Alla vigilia di uno degli incontri più importanti della stagione, coach Nello Caliendo sottolinea: “Ci siamo allenati bene, concentrandoci su di noi, consapevoli che ci aspetta un impegno importante e guardiamo solo a quello. L’ambiente è abbastanza sereno e nello spogliatoio c’è la giusta tensione. A Cutrofiano abbiamo subito una sconfitta netta e questo di sicuro ci darà un ulteriore stimolo per fare attenzione e per riscattare il 3 a 0 dell’andata”.

(Fonte: comunicato stampa)

LEAD_INN_SUZUKI