La Gioiella guarda in alto, ma deve chiedere il permesso al Prata

Theorem – Leaderboard tutte

Di Redazione

Sarà la sfida di sabato al PalaPrata a segnare l’inizio del 2019 biancorosso.

Grazie al rinvio del big match contro la capolista Olimpia Bergamo per gli impegni con la nazionale bielorussa dello schiacciatore Andrei Radziuk, la Gioiella G.d.C. ha avuto modo di preparare, nel minimo dettaglio, la prossima partita di campionato, che la vedrà contrapposta ai padroni di casa della Tinet Gori Wines.

Alla luce dei risultati maturati nello scorso weekend, il terzo e quarto posto distano quattro punti, con una gara di mezzo da recuperare. La posta in palio nel Friuli, quindi, acquisisce sempre più valore in casa Real, a ridosso di un vero tour de force che, tra Gennaio e Febbraio, proporrà il trittico casalingo contro Piacenza, Bergamo e Cantù, intervallato dall’insidiosa trasferta di Ortona.

Dall’altra parte della rete, la truppa di capitan Kindgard ritroverà gli uomini del coach Luciano Sturam, sconfitti al PalaCapurso sul punteggio finale di 3-0 e, al momento, undicesimi nel girone.

Rispetto all’andata, i gialloblu potranno contare sull’opposto Jacob Link, ex di turno e protagonista assoluto con i suoi 26 sigilli nel match disputato domenica 6 gennaio al PalaMalè. Osservato speciale sarà anche lo schiacciatore Michele Marinelli: 23 punti e 74% di positività in ricezione hanno coronato la sua ultima prestazione. 

Per il resto, con ogni probabilità sarà confermata la formazione scesa in campo a Gioia: Luca Calderan in palleggio, Nedialko Deltchev di banda, Eugenio Tassan e Matteo Bortolozzo al centro ed, infine, Matteo Lelli a difesa del reparto arretrato.

Ad arbitrare l’incontro ci sarà il sig. Antonio Licchelli, coadiuvato nel ruolo di secondo dal sig. Marco Laghi.

(Fonte: comunicato stampa)

Theorem – Leaderboard tutte