Volley Terracina vittoriosa in un match difficile contro Don Orione

LEADERBOARD_GPCAR_GENERIC
Volley Terracina

Di Redazione

Inizio d’anno positivo per la Volley Terracina che tra le mura di casa e contro una formazione diretta concorrente per la zona playoff quale il Don Orione Roma, vince faticando non poco e, anzi, rimettendo in piedi un match che l’ha vista soffrire in diverse occasioni e che poi, con un maggior gioco di squadra, le ha permesso di mettere punti importanti nel suo paniere.

Partenza migliore quella delle ospiti che spingono subito e vanno sul 6-3, Terracina reagisce e trova la parità poco dopo, ma nelle giocate successive si prosegue in perfetto equilibrio 10-10, senza che nessuna delle sue formazioni riesca a prendere il largo. Un piccolo break porta Don Orione sul 14-11 più che altro per alcuni errori compiuti dall’attacco biancoceleste, che anche più avanti non riesce a costruire giocate vincenti, subendo un ulteriore break di 5-0, con le romane che volano sul 19-11. Terracina recupera qualcosina poco dopo, ma Don Orione conserva un buon margine di vantaggio, 22-15, tale da consentirle di andare a chiudere con tranquillità il set sul 25-16 con attacco vincente del capitano Rumi.

Se pur con un po’ di confusione, in entrambe le metà campo, nei primi scambi, la Volley Terracina si porta in vantaggio 3-2 e in seguito prova ad allungare andando 8-5, con maggiore accortezza e intesa tra i reparti. Don Orione tenta di reagire, prende un paio di punti, ma le padrone di casa riallungano e vanno 12-7, in un’altalena di punti da ambo le parti con il divario che si riduce di poco, 14-11 Terracina. Superata la metà del set, ci si avvicina nei momenti caldi, le biancocelesti continuano a comandare nel punteggio, 19-13, dopo aver registrato decisamente meglio lo stare in campo rispetto al set precedente, con un vantaggio marcato, 22-16 vedono il traguardo del set, chiuso sul 25-17, con errore al servizio del Don Orione della neo entrata Gandolfi.

Sulla parità inizia il terzo set, con batti e ribatti e nessuna delle due che scappa via, 4-4, e così anche negli scambi seguenti, 8-8: Terracina poco dopo si innervosisce, complice qualche chiamata dubbia dalla coppia degli arbitri, le romane ne approfittano e si portano sopra 13-10 prima e 16-11 poi, evidenziando ancora qualche momento no delle padrone di casa. La Volley Terracina continua a non trovare il bandolo della matassa e Don Orione scappa verso la conquista del set, andando sopra 22-13, con il set oramai compromesso si giocano le ultime battute, parziale che infatti viene chiuso alla seconda occasione dalla squadra ospite sul 25-14 con un altro errore in attacco della squadra biancoceleste.

Il terzo set inizia nuovamente sotto il segno della squadra ospite, avanti 4-1, Terracina torna sotto, 6-4 e trova la parità poco dopo sul punteggio di 8-8. Finalmente Terracina trova il vantaggio, ma il gioco continua a non essere fluido, proseguendo poi con sostanziale equilibrio, si arriva sul 13-13. Ora la tensione del momento è palpabile nelle due metà campo, Terracina trova il doppio vantaggio, 17-15 costringendo il coach romano a fermare il gioco e chiamare le sue ragazze in panchina. Il match si infiamma, l’adrenalina sale, il punteggio vede Terracina di poco avanti, 20-18, Don Orione sbaglia qualcosa nelle fasi decisive e Terracina porta il match al tie-break vincendo 25-19 un tiratissimo quarto set.

Parte bene la squadra di casa che va in breve 3-0, ma Don Orione torna soffiare sul collo delle biancocelesti grazie a due errori di queste in attacco, 4-3, Terracina spinge sull’acceleratore con Mariani e Carrisi girando al cambio campo avanti 8-4. Ora c’è un ritrovato entusiasmo in casa terracinese, il capitano Mancini suona la carica e le compagne rispondono allungando ancora, 9-4, Mariani al servizio trova due aces consecutivi ma le sue compagne non la imitano sbagliando i successivi due, ora è una bolgia, il divario è importante a vantaggio delle biancocelesti, 14-8 che chiudono 15-8 con attacco vincente della De Bellis un match tecnicamente non esaltante ma senza dubbio che ha regalato molte emozioni.

I due coach a fine partita. “La ripresa è sempre difficile – esordisce il tecnico biancoceleste, Pesce – loro sono una squadra ostica e ben attrezzata individualmente, con il servizio il loro punto di forza. Abbiamo dovuto forzare noi per rischiare qualcosa di più, poi le ragazze hanno avuto la bravura di uscirne fuori, aiutandosi a vicenda e giocando un quinto set da squadra, vincendo da squadra.”

Il suo collega romano, Scafati: “Abbiamo giocato bene per tre set e mezzo, per come si era messa la gara stavamo facendo davvero bene, poi le mie ragazze nel quarto si sono fermate, steccando completamente il quinto. Comunque torniamo a casa con un punto preso su un campo e contro una squadra che sarà protagonista fino alla fine del campionato.

(Fonte: comunicato stampa)

ISPEDIA_LEADERBOARD