Happyfania! La Conad Alsenese riempie la calza con un dolcissimo 3-0

ISPEDIA_LEADERBOARD

Di Redazione

Calza riempita col massimo bottino ed è subito “happyfania” gialloblu. Il 2019 parte nel migliore dei modi per la Conad Alsenese che nell’undicesima giornata – la prima dopo la pausa natalizia – ha battuto il Caseificio Paleni Casazza per 3-0 (25-16, 25-20, 26-24) salendo a quota 24, accorciando ad una sola lunghezza la distanza dal secondo posto (Olympia Genova caduta a Busnago) grazie ad un turno che ha regalato alcune sorprese.

Il risultato rotondo ottenuto dalla squadra di coach Lorenzo Marsigli era l’obiettivo prefissato alla vigilia anche se tuttavia alla fine può apparire bugiardo: le padrone di casa infatti dopo un buon avvio si sono complicate la vita col passare del tempo, soprattutto nel terzo parziale quando hanno concesso alle avversarie di rimontare sette punti nel finale portando il punteggio ad oltranza.

Dopo tre settimane di sosta lontane dal ritmo gara, era piuttosto prevedibile che Amasanti e compagne potessero disputare un match col freno a mano tirato ma va riconosciuto che – fatta eccezione per alcuni fondamentali che dovranno tornare presto a livelli più accettabili – la prestazione è stata comunque all’altezza di una formazione che anche nei momenti critici riesce a trovare in tempo il giusto bandolo della matassa portando a casa il risultato. Anche questo aspetto è sinonimo della crescita psicofisica fatta da inizio campionato.

Il successo della Conad Alsenese inoltre va a premiare il primo pre-partita organizzato e preparato dai genitori delle ragazze, che rappresentano il vero valore aggiunto della squadra: un banchetto che andava dall’aperitivo a torte salate e dolci (tutte rigorosamente fatte in casa) passando per i prodotti locali extra-regionali.

Prima gara del 2019 e prima novità, attesa e pronosticata, per la Conad Alsenese che vuole rafforzare il proprio terzo posto solitario in classifica di fronte al Caseificio Paleni Casazza reduce da un periodo negativo e in cerca di riscatto. Infatti mister Lorenzo Marsigli schiera opposto titolare, per la prima volta dal suo lungo infortunio e dopo l’incoraggiante prova di tre settimane prima a Mandello, la capitana Lorena Amasanti in diagonale a Lancini, Fanzini-Marc in posto quattro, Fava-Rovellini al centro e Pastrenge libero mentre coach Mirco Belotti manda in campo Perego al palleggio in diagonale a Barera, Piccoli Trapletti-Lussana in banda, Arianna Signorelli-Mendola centrali e Carsana libero.

L’inizio di match è tutto gialloblu con la Conad Alsenese che vola subito sul 12-5 obbligando la panchina di Casazza a chiamare due time out ravvicinati. Il muro di Amasanti e compagne funziona molto bene e non fa passare quasi nulla tanto che si arriva sul +10 (16-6) senza patemi, mentre Fava firma il doppiaggio (20-10) prima che Marsigli operi i consueti avvicendamenti: Visconti-Caimi per Amasanti-Lancini e Sajin per Rovellini. La ventenne centrale moldava mette a terra subito un primo tempo (24-15) poi Fanzini chiude per il 25-16.

La seconda frazione parte ancora bene per l’Alsenese (6-3) che tuttavia comincia a non spingere come dovrebbe consentendo alle bergamasche di rifarsi sotto (10-9 e tempo discrezionale chiamato da Marsigli). La situazione di equilibrio persiste per alcuni scambi (14 pari) poi Marc prova a suonare la carica (20-16) anche se non basta perchè Casazza torna in scia (22-20). Il finale è tutto a tinte gialloblu e ancora Fanzini griffa la chiusura per il 25-20.

La Conad ora deve prestare attenzione per incamerare il bottino pieno ed il terzo set si apre con buoni auspici. Amasanti sembra meno contratta (finirà anche con tre muri-punto) e colpisce per il 6-3, Fava a corrente alternata segna due punti consecutivi (13-6) copiata da Rovellini che attacca per il 18-11. L’Alsenese è già in dirittura d’arrivo, deve solo guardare avanti e sprintare ma invece inizia a rallentare pericolosamente, troppo: sul 23-16 si inchiodano letteralmente e a Casazza non pare vero di poter riaprire i giochi. Coach Marsigli corre ai ripari con un time-out e poi sul 23-21 inserendo Visconti per Lancini e Candio per Amasanti per irrobustire la seconda linea. Fanzini butta giù il 24-22 ma non basta perchè due attacchi della mancina Barera fissano il 24 pari, il cui punto è oggetto di discussione tra le giocatrici di casa e la coppia arbitrale che giudica fuori un muro di Marc. La schiacciatrice romena lascia perdere le proteste e decide di mettersi in proprio ponendo fine a tutti i dubbi: due colpi consecutivi per il 26-24 e 3-0 conclusivo che vale il terzo posto a quota 24 ad una lunghezza dal secondo.

Parlare dopo una sconfitta non è mai facile però, nonostante la vittoria per 3-0, Alessandra Fava non è soddisfatta della propria prova ed il suo umore non è tra i migliori. Accanto a lei a rincuorarla c’è Cristina Losi, sua amica ed ex compagna l’anno scorso e la centrale bresciana analizza la serata: “Sì abbiamo vinto, iniziato con calma e a parte l’ultimo set molto tirato abbiamo sempre gestito la gara. Abbiamo molto da fare però è stato un buon match dopo il rientro dalle vacanze. In vista della trasferta di Brembo dobbiamo trovare fluidità di gioco, ritrovando il ritmo gara che durante la sosta viene sempre a mancare e lavoreremo come sempre cercando di alzare il nostro livello. Per quanto mi riguarda la mia è una prestazione da migliorare, ho fatto partite più belle e non è colpa della presenza di Cristina (ride, ndr) però è importante il risultato che fa la squadra, quindi vanno benissimo questi tre punti”.

CONAD ALSENESE-CASEIFICIO PALENI CASAZZA 3-0 (25-16, 25-20, 26-24)

Conad Alsenese: Lancini 4, Amasanti 7, Fanzini 16, Fava 7, Rovellini 7, Marc 15, Pastrenge (L); Candio, Visconti, Sajin 1, Caimi. N.e.: Domeniconi. All.: Lorenzo Marsigli, v.all. Alessandro Sartor.

Caseificio Paleni Casazza: A.Signorelli 5, Mendola 4, Piccoli Trapletti 7, Barera 15, Perego 2, Lussana 8; Carsana (L), Mehic 2, C.Signorelli 2. N.e.: Seghezzi (L), Facchinetti, Suardi, Alessi. All.: Mirco Belotti, v.all. Nicola Grasso.

Ace: Conad 4, Casazza 6. Muri: Conad 9, Casazza 4. Attacco: Conad 33%, Casazza 26%. Ricezione: Conad 62%, Casazza 49%.

Arbitri: Elena Fantoni, Michela Fiori .

Durata set: 24′, 26′, 30′. Totale: 1h20′.

ISPEDIA_LEADERBOARD