L’Imoco cade in casa contro Brescia: 2-3 al PalaVerde

Spalding_Leaderboard
Imoco Volley

Di Redazione

In casa Imoco, oltre a Nagaoka ed Easy, manca anche Sylla corsa al capezzale della madre gravemente malata, e quindi sestetto obbligato con Wolosz-Fabris, De Kruijf-Danesi, Hill-Tirozzi libero De Gennaro. Nel corso della gara da segnalare il positivo rientro di Raphaela Folie, dopo otto mesi di nuovo in campo con le Pantere dopo l’infortunio patito nella gara2 di Finale Scudetto.

Partenza lanciatissima delle bresciane che approfittano di alcune distrazioni della squadra di casa e volano avanti 0-5 con Washington e Pietersen in evidenza. Dopo il time out l’Imoco ritrova i suoi colpi e la sua aggressività, ma Villani tiene avanti le ospiti (4-8). Sam Fabris comincia a scaldare il braccio (8-11), ma l’entusiasmo di Di Iulio e compagne permette a Brescia di tenersi avanti. Assieme a una ricezione di altissimo livello (76%), il muro delle Pantere sarà decisivo, e comincia a mettere mattoni pesanti con Wolosz e Danesi (13-14). Il pareggio arriva con una botta di Fabris dopo una difesa di De Gennaro che fa esplodere i 5000 del Palaverde, il sorpasso (15-14) ancora a muro con Hill, coach Mazzola chiede time out. Sono le centrali di casa a confezionare il primo break gialloblù, Danesi attacca, De Kruijf mura (18-16). L’Imoco spinge ancora ed è irresistibile nel finale: doppio ace di Vale Tirozzi, poi muro di Wolosz per il +5 (23-18). C’è spazio anche per l’applauditissimo rientro al volley giocato di Raphaela Folie dopo otto mesi, a cui la sua capitana regala l’assist per il punto del 25-20 che chiude il set.

Anche il secondo set vede la Banca Val Sabbina pimpante nelle prime fasi (7-10) con Villani e Pietersen brave a beffare l’alto muro veneto. Le Pantere di casa trovano punti importanti da Tirozzi (10-11) e si riavvicinano. Wolosz manda Kim Hill a schiacciare senza muro, ma Villani e Miniuk tengono avanti le bresciane (12-14). La squadra ospite sbaglia qualcosa e l’Imoco ne approfitta mettendo la testa avanti (15-14), pronto time out di coach Mazzola. Si va punto a punto fino a un buon turno di battuta dell’ex Nicoletti (7 punti nel set), concretizzato da Pietersen sotto rete per il +2 (17-19), time out anche per coach Santarelli. Sul 18-21 entrano Bechis e Folie, ed è proprio la rientrante altoatesina a siglare il 20-22, poi però le Pantere sprecano e Brescia resta avanti 20-23. Funziona ancora l’asse Bechis-Folie (21-23), poi Fabris piazza l’ace che annulla il primo set ball (23-24) e completa l’opera ancora il muro, stavolta di un’ottima Marta Bechis (24-24). Ma l’entusiasmo del Palaverde è smorzato da un errore dell’Imoco che regala un altro set point bresciano, poi ace di Miniuk e 24-26 che manda il match in parità.

Terzo set e ancora Brescia avanti con la verve di Di Iulio e compagne che costringe l’Imoco agli straordinari. Pantere costrette ad inseguire, ed ancora il muro permette a Conegliano di pareggiare i conti a quota 11. Kim Hill (6 punti nel set con il 62% in attacco) attacca e piazza il 14-13, poi mura e l’Imoco vola a +2, time out per Brescia, ma la bionda di Portland è scatenata e le Pantere volano (17-14). Entra Folie per Danesi, Fabris (6 punti) piazza il +5 con una super battuta (22-17), poi Raphaela scatena l’entusiasmo con il muro, prima della chiusura 25-18 affidata al..videocheck.

Quarto set con Conegliano che anche stavolta lascia scappare la Banca Val Sabbina, che si invola 3-6 con un ace di Anna Nicoletti e un paio di errori della squadra di casa. Nicoletti dopo il time out continua a martellare in battuta (3-8) e l’Imoco deve nuovamente rincorrere. Washington (6 punti nel set con 3 muri e il 100% in attacco!) alza il muro per il +5 delle ospiti (4-9), che restano ordinate anche sui tentativi di recupero delle Pantere tricolori. Danesi mura, ma risponde Nicoletti (con 22 punti sarà MVP del match) e Brescia a metà set resta avanti (10-14) con una Di Iulio ispirata in regia (5 in doppia cifra alla fine per le lombarde). Villani passa ancora (14-18) mentre l’Imoco non riesce ad imbastire la rimonta e va sotto fino al -5 (15-20). Entra anche Fersino, poi De Kruijf mura per il -3 (17-20). Pietresen piazza la parallela, poi il muro ospite ha la meglio e Brescia scappa ancora via (17-22). Sembra il break decisivo, ma Fabris (6 punti nel set) inizia la scalata, poi gran muro di Hill, ace di un’ispirata Tirozzi e l’Imoco torna sotto (21-23). Pietersen e compagne non perdono la calma e chiudono 22-25 al secondo set ball, si va al tie break.

Il quinto set vede la fase iniziale in equilibrio, con Folie in campo al posto di De Kruijf nella squadra di casa. La croata Fabris attacca i primi palloni, poi minibreak dell’Imoco con l’ace di Folie (6-4) e time out di coach Mazzola. Pareggia subito Miniuk a muro, poi ancora uno strappo gialloblù con la “solita” Fabris (8-6). Brescia combatte su ogni pallone, l’Imoco invece non è continua e nonostante i miracoli difensivi di Moki De Gennaro si resta in equilibrio. Wolosz cerca Danesi (14 punti e 6 muri per l’azzurra) a ripetizione, poi Hill piazza il chirurgico 11-9. Scambi infiniti per chiudere una bellissima partita, uno lo chiude Fabris per il 13-11, ma un’ottima Washington (17 punti, 66% in attacco e 5 muri)risponde per il -1, poi Miniuk mura ed è ancora parità a quota 13. Ancora un muro, stavolta di Villani (15 punti), dà il match ball a Brescia, ma Fabris lo annulla in parallela. Ancora la “bomber” croata spara per il 15-14, ma De Kruijf (rientrata nel finale) sbaglia il servizio. Ci pensa ancora Fabris, ma Villani annulla il match point gialloblù con coraggio. Tirozzi spara fuori (16-17), ma sempre Sam Fabris (31 punti!) annulla. Tirozzi spara fuori (16-17), ma sempre Sam Fabris annulla. L’olandese Pietersen mura (17-18), poi firma l’impresa della giornata con il diagonale del 17-19 che ammutolisce i 5000 del Palaverde.

Il tabellino

IMOCO VOLLEY – BANCA VAL SABBINA BRESCIA  2-3  (25-20,24-26,25-18,22-25,17-19)

Imoco: De Kruijf 11, Danesi 14,Wolosz 4, Fabris 31, Hill 19,De Gennaro, Folie 4, Tirozzi 8, Fersino ,Bechis 1, Samadan ne,Moretto ne. All. Santarelli

Brescia: Di Iulio 2,Pietersen 13, Villani 15,Parlangeli, Washington 17,Bartesaghi 1, Nicoletti 22, Miniuk 12,Veglia ne,Biava ne, Rivero ne, Norgini ne, Manig.All.Mazzola

Arbitri: Piani e Puecher

(Fonte: comunicato stampa)

Sandlovers_LEADERBOARD