Mondovì cerca conferme contro Olbia, Perugia vuole una vittoria di peso a Torino

PSG_2019_PREE_LEAD

Di Redazione

GIRONE A
Vola in Sardegna la LPM Bam Mondovì, capolista del Girone A, per affrontare sabato in anticipo la Volley Hermaea Olbia. Le pumine di Davide Delmati, conquistato quasi matematicamente l’accesso alla Pool Promozione, affronteranno una formazione alla ricerca di punti e fiducia, che in casa ha saputo offrire prestazioni di qualità: “Domenica scorsa, contro Caserta, siamo state brave a non mollare e tenere la testa alla partita, conquistando il match in rimonta al tie-break – afferma Maria Priscilla Schlegel, schiacciatrice delle monregalesi – sono molto felice per la dimostrazione di questo bell’atteggiamento in campo. La nostra forza è essere una bella squadra, che lotta anche nei momenti difficili. Sabato sera giocheremo in trasferta ad Olbia, dove incontreremo una formazione che non va assolutamente sottovalutata, perché tutti i team che sono in A2 sono avversari forti, quindi dobbiamo essere attente come sempre”. “Mondovì è la squadra più forte del campionato – sentenzia Michelangelo Anile, coach di Olbia – durante la stagione hanno accusato qualche piccolo momento di difficoltà, dimostrando però sempre grande capacità di reazione. Considero coach Delmati il mio maestro, lo sento spesso e so quanto sia stato positivo fin qui il cammino della sua squadra. In questa settimana abbiamo lavorato prima di tutto sulla battuta, mantenendo una certa percentuale di produttività al servizio, abbiamo maggiori possibilità di vincere il set e quindi la partita. Stessa cosa per quanto riguarda la ricezione. Abbiamo inoltre dedicato particolare attenzione al nostro muro, che in alcune circostanze si è rivelato un po’ disordinato. Maruotti sta lavorando per risolvere i problemi alla schiena, mentre negli ultimi giorni Padula e Degortes hanno accusato dei problemi. Cercheremo di rimetterle in sesto per sabato”.

Ottenuta una fantastica vittoria in Calabria, l’Itas Città Fiera Martignacco si appresta ad affrontare un’altra big del girone, la Zambelli Orvieto. Le friulane occupano una posizione di classifica encomiabile, quinte con un buon margine sulla sesta, mentre le tigri gialloverdi sono addirittura seconde. “Orvieto – conferma la palleggiatrice Giulia Gennari – è una squadra che ha dimostrato di essere molto forte e contro di noi all’andata ha prodotto un’ottima prestazione. Noi siamo in crescita e reduci da due ottimi risultati come la vittoria casalinga contro Torino negli ottavi di Coppa Italia e il blitz di Soverato in campionato. Quindi, sulle ali dell’entusiasmo, proveremo a fare bella figura davanti al nostro pubblico che ci seguirà con entusiasmo anche domenica”. Il ko di Roma non ha tolto il sorriso alle rupestri, che stanno conducendo una stagione ben oltre le aspettative: “A Roma è mancata un po’ di lucidità anche se non si può omettere la prestazione sopra le righe delle capitoline e, soprattutto, non si può dimenticare che la nostra squadra ha speso molte forze fisiche e mentali mercoledì nell’incontro di coppa Italia contro Ravenna – precisa Sara Angelini, centrale della Zambelli -. Sicuramente la classifica parla per noi, stiamo lavorando sodo e i risultati sono sempre stati dalla nostra parte, una sconfitta non graverà certamente su entusiasmo, impegno e soprattutto sui nostri obiettivi. Ci stiamo avvicinando alla seconda fase del Campionato che sarà davvero entusiasmante per non parlare dell’avvincente Coppa Italia che ci vede tutt’ora in corsa”.

Fine anno impegnativo per la Eurospin Ford Sara Pinerolo che affronterà nell’ordine Caserta, Mondovì e Orvieto. Primo match, domenica pomeriggio, in trasferta contro la Golden Tulip Volalto 2.0 che nell’ultimo weekend ha sfiorato lo sgambetto alla capolista LPM Bam, togliendole due set. “Una partita molto impegnativa quella in terra campana – commenta il tecnico Massimo Moglio – Caserta è una squadra molto quadrata, ordinata in campo e che fa leva su due attaccanti di palla alta forti ed equilibrate nei fondamentali di seconda linea. La palleggiatrice Dalia dirige bene le compagne rendendo la lettura del gioco di attacco particolarmente difficile. Sarà importante far leva sul servizio al fine di tentare di semplificare la tattica di cambio palla e come sempre, utilizzare al meglio l’imprevedibilità di Vingaretti per togliere qualche certezza al muro avversario. La formazione inedita con cui scenderà in campo Pinerolo domenica è in via di definizione”.

La seconda gara interna consecutiva riserva alla P2P Givova Baronissi un altro scontro diretto, contro l’Acqua&Sapone Roma Volley Group. Le irnine non sono ancora riuscite a vincere nel girone di ritorno, ma ci sono sempre andate vicine, come dimostrano i due tie-break persi con Orvieto e Pinerolo. “C’è amaro in bocca perché riavvolgendo il nastro del nostro campionato potevamo avere piú punti ma c’è anche la consapevolezza che dovrà girare diversamente, prima o poi – l’analisi di Dino Guadalupi, coach della P2P Givova – dobbiamo imparare a gestire meglio alcune situazioni di punto a punto. Confido molto sulle caratteristiche di tutta la rosa, che utilizzo in funzione delle partite e dei momenti vissuti all’interno della stessa gara. Ci prepariamo con determinazione a questa sfida con Roma che è un’altra squadra da tenere a bada fin dalle prime battute del match. Ci aspetta un impegno importante ma lo spirito della squadra è quello giusto”. Per Roma è il momento di cavalcare l’onda e di sfruttare la corrente positiva. Una squadra cambiata nell’animo e nell’aspetto tattico, reduce da due vittorie consecutive: “Vogliamo continuare il buon lavoro dell’ultimo periodo, siamo molto cariche e convinte di far bene – spiega la centrale Francesca Fava – siamo in un momento positivo, abbiamo trovato anche una certa quadratura, anche possiamo contare su tutte le ragazze a disposizione e siamo molto intercambiabili. Baronissi è una buona squadra, sono convinta che possiamo recuperare sia le campane, sia Pinerolo in classifica, crediamo in questa risalita”.


GIRONE B
Ritrovata la vittoria domenica scorsa e conservata la cima della classifica la Bartoccini Gioiellerie Perugia è attesa dalla trasferta sul campo del Barricalla Cus Torino, finora fortino inespugnabile. Le umbre possono approfittare del turno di pausa della Delta Informatica Trentino per tentare la fuga solitaria. “Ci aspetta una partita molto dura, sotto tutti i punti di vista – le parole di Elisa Morolli, palleggiatrice del Cus – noi arriviamo da una bellissima vittoria che rappresenta un percorso di crescita importante. Contro Perugia, però, non dovremo pensare alla vittoria della scorsa settimana, ma focalizzarci sulle nostre avversarie perché ci sarà nuovamente da lottare su ogni pallone. Non dovremo mai calare nell’intensità di gioco e cercare di esprimerci al meglio per cercare di fare fronte a una squadra che sa stare bene in campo. Perugia ha giocatrici di spessore ed esperte del nostro campionato, oltre ad avere alcuni elementi di spicco che hanno giocato a livelli ancora più alti, nella massima serie. Dal canto nostro, però, ce la metteremo tutta e sono sicura che il pubblico del Pala Ruffini, come sempre, sarà il nostro valore aggiunto”.

Ultima partita casalinga del 2018 per la Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo, che domenica riceverà tra le mura amiche la Sigel Marsala. Un periodo molto intenso per la formazione di Enrico Barbolini, reduce dalla sconfitta rimediata nello scorso weekend a San Giovanni in Marignano. Per le neroverdi, al momento quarte a 20 punti, le imminenti partite sono quindi fondamentali in ottica qualificazione alla Pool Promozione. “Contro la Sigel mi aspetto una partita difficile, come del resto lo sono tutte le partite contro squadre di questo tipo – spiega Martina Bordignon, schiacciatrice di Sassuolo – al momento Marsala chiude la classifica ma questo non deve portarci a sottovalutare l’avversario: dovremo essere brave ad imporre fin da subito il nostro gioco, senza farci trasportare da quello delle nostre avversarie. Speriamo davvero in una bella partita perché vincere fa bene sia dal punto di vista morale sia alla classifica”. Il cammino esterno fino a qui delle siciliane di Fabio Aiuto, oggettivamente, non può accontentare la truppa azzurra. In tutte le trasferte è mancato il guizzo nei finali di set per riaprire o pareggiare le gare. La Sigel occupa l’ultima posizione in classifica e punta a trovare nuovi equilibri in vista della seconda parte della stagione, puntando sugli elementi di maggiore esperienza. 

Archiviata la bella vittoria ottenuta contro Sassuolo, la Omag San Giovanni in Marignano  è nuovamente pronta a scendere in campo tra le mura amiche e davanti al proprio pubblico domenica. Avversario sarà il Cuore di Mamma Cutrofiano, una squadra che sta attraversando un ottimo periodo di forma, reduce dalle prestigiose affermazioni nei big match con Sassuolo e Perugia, in cerca di punti preziosi per tentare di avvicinarsi alla zona pool promozione. La Omag dovrà affrontare l’incontro con grande umiltà e concentrazione, cercando di focalizzare l’attenzione sul proprio gioco con l’obiettivo di confermare gli alti standard mostrati nell’ultima gara. Le salentine saranno chiamate a una prova di orgoglio e carattere per rimpinguare la classifica. 

La Conad Olimpia Teodora Ravenna ha una delle ultime possibilità di restare aggrappata al quinto posto del Girone B, distante 5 punti. L’impegno per Bacchi e compagne, però, non è affatto semplice, visto che le romagnole saranno di scena a Montecchio, contro una Sorelle Ramonda Ipag che nell’ultimo mese ha trovato vittorie e prestazioni convincenti. “Domenica dobbiamo assolutamente ripetere, a livello di gioco, le ultime gare aggiungendo quella piccola percentuale di cinismo o esperienza che fino ad ora ci è mancata – rileva Alessandro Beltrami, coach di Montecchio – sono convinto che se avessimo avuto più coraggio in certe giocate avremo portato a casa qualcosa in più, magari non la vittoria ma sicuramente qualcosa. Continueremo a spingere su servizio aggressivo e muro difesa, fondamentali che ci stanno dando sicurezza e ci permettono di esprimerci a buoni livelli, inoltre in questi giorni stiamo lavorando su diverse situazioni in attacco e di sviluppo di gioco che sono necessarie per migliorare. A livello fisico recupereremo Michieletto, che in questi giorni si è allenata tranquillamente con le ragazze”. Nello Caliendo, coach della Conad che dovrà fare a meno delle infortunate Lombardi e Canton, è profondamente convinto del potenziale delle sue ragazze: “Il nostro obiettivo domenica a Montecchio sarà di dimostrare di essere quelli che hanno giocato contro Trento dal terzo set in poi. Se di qui in avanti saremo quelli, ed io sono convinto che lo siamo, sarà dura per chiunque giocare contro di noi. Ci esaltiamo con le squadre grandi ma dobbiamo dimostrare di essere grandi anche noi, soprattutto in queste partite fuori casa che diventano molto importanti. Crediamo ancora nella possibilità di conquistare un posto playoff e ci alleniamo con la stessa caparbietà, cercando di metterci sempre qualcosa in più per migliorare”.


IL PROGRAMMA DELLA 13^ GIORNATA
GIRONE A
Sabato 22 dicembre, ore 20.30
Volley Hermaea Olbia – LPM Bam Mondovì  ARBITRI: Verrascina-Usai
omenica 23 dicembre, ore 17.00
Itas Città Fiera Martignacco – Zambelli Orvieto  ARBITRI: Jacobacci-Zanussi
Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta – Eurospin Ford Sara Pinerolo  ARBITRI: Grassia-Vecchione
P2P Givova Baronissi – Acqua&Sapone Roma Volley Group  ARBITRI: Noce-Toni
Riposa: Volley Soverato

GIRONE B
Domenica 23 dicembre, ore 17.00
Omag S.G Marignano – Cuore di Mamma Cutrofiano  ARBITRI: Selmi-Piana
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Conad Olimpia Teodora Ravenna  ARBITRI: Mesiano-Sessolo 
Barricalla Cus Torino – Bartoccini Gioiellerie Perugia  ARBITRI: Armandola-Santoro
Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo – Sigel Marsala  ARBITRI: Papadopol-Somansino
Riposa: Delta Informatica Trentino


LE CLASSIFICHE
GIRONE A

LPM Bam Mondovì 28; Zambelli Orvieto 24; Volley Soverato 23; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 18; Itas Città Fiera Martignacco* 17; Eurospin Ford Sara Pinerolo* 11; P2P Givova Baronissi 11; Acqua & Sapone Roma Volley Group 7; Volley Hermaea Olbia* 5.  
* una partita in meno

GIRONE B
Delta Informatica Trentino 23; Bartoccini Gioiellerie Perugia 23; Omag S.Giov. In Marignano* 20; Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo 20; Barricalla CUS Torino* 18; Cuore Di Mamma Cutrofiano 14; Conad Olimpia Teodora Ravenna 13; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 8; Sigel Marsala* 5.
* una partita in meno

PSG_2019_PREE_LEAD