Champions League: Modena ferma lo Zaksa di coach Gardini

Sandlovers_LEADERBOARD
Ufficio stampa Azimut Leo Shoes Modena

Di Redazione

Nessuna sbavatura per i ragazzi di coach Velasco nella seconda gara di Champions. Un PalaPanini con oltre 4mila presenti accoglie lo Zaksa di Andrea Gardini.

Modena inizia la gara con Christenson in regia, Zaytsev è l’opposto, le bande sono Kaliberda e Urnaut, al centro Holt e Anzani, il libero è Salvatore Rossini. Lo Zaksa di Gardini risponde con Toniutti-Kaczmarek in banda Sliwka e Deroo, al centro giocano Wisniewski e Bieniek, il libero è il campione del mondo Zatorski.

Parte forte Modena che si porta sul 9-6. Modena piazza un break importante e chiude il set 25-23. Nel secondo set lo Zaksa prende il largo, poi Modena si rialza, 7-9. Modena prima pareggia il punteggio e poi supera lo Zaksa, 21-20. Il muro di Bednorz chiude il set, 25-21. Nel terzo set è l’equilibrio a farla da padrone, 11-13. Scappa via lo Zaksa che si porta sul 16-20. Lo Zaksa vince il parziale 22-25. Nel quarto set lo Zaksa scappa subito via e resta avanti, 13-15. Si arriva al pareggio, 22-22. Modena vince il set 26-24 e il match 3-1.

IL TABELLINO

Azimut Leo Shoes Modena – Zaksa Kedzierzyn-Kozle 3-1 (25-23, 25-21, 22-25, 26-24)

Azimut Leo Shoes Modena: Bednorz 10, Rossini (L), Pinali 3, Zaytsev 18, Christenson 7, Holt 5, Anzani 13, Urnaut 15, Kaliberda 7. N.E. Benvenuti, Pierotti, Van Der Ent, Truocchio, Keemink. All. Velasco.

Zaksa Kedzierzyn-Kozle: Zatorski (L), Kaczmarek 18, Walawender 0, Toniutti 1, Jungiewicz 0, Wisniewski 12, Bieniek 8, Sliwka 8, Wojtowicz 0, Deroo 16. N.E. Koppers, Kalembka, Sacharewicz, Szymura. All. Gardini.

ARBITRI: Bernaola, Porvaznik.

(Fonte: comunicato stampa)

ISPEDIA_LEADERBOARD